ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Catalogna, sesta a Chernetski. Coppi e Bartali, torna a vincere Chicchi. Felline esulta in Corsica
Catalogna, sesta a Chernetski. Coppi e Bartali, torna a vincere Chicchi. Felline esulta in Corsica

Catalogna, sesta a Chernetski. Coppi e Bartali, torna a vincere Chicchi. Felline esulta in Corsica

Advertisement

Al Giro di Catalogna 2015 (Volta a Catalunya) è la fuga la protagonista della sesta frazione. Sul traguardo di Port Aventura è il russo Sergej Chernetski (Katusha) a festeggiare, davanti al francese Julien Alaphilippe (Etixx-QuickStep) e al polacco Maciej Paterski (CCC Sprandi), vincitore della prima frazione.

I tre sono andati in fuga sin dal mattino in compagnia di altri dieci uomini – tra cui Tejay Van Garderen (Bmc) – e, poiché fuori classifica, hanno avuto il via libera dal gruppo.

Nulla cambia in classifica generale, dove rimane al comando Richie Porte (Team Sky) davanti a Domenico Pozzovivo (Ag2R La Mondiale) e ad Alberto Contador (Tinkoff-Saxo), caduto ai meno tre chilometri all’arrivo, ma senza gravi conseguenze.

https://www.youtube.com/watch?v=tY0HYnlOSDg

COPPI E BARTALI, TORNA A VINCERE CHICCHI. Ritorna al successo Francesco Chicchi alla Settimana Coppi e Bartali 2015. Il corridore della Androni Giocattoli fa sua la quarta frazione, la più adatta alle ruote veloci, battendo allo sprint Manuel Belletti (Southeast) e Daniele Colli (Nippo – Vini Fantini). Rimane in testa alla classifica generale Ben Swift (Team Sky).

L’azione di giornata è stata quella intrapresa da Dylan Girdlestone (Drapac), Carlos Galviz (Androni-Sidermec), Giorgio Cecchinel (Southeast), Johann Van Zyl (MTN-Qhubeka), Silvan Dietrich e Giacomo Tomio (Roth – Skoda), Matteo Malucelli (Team Idea), Gian Marco Di Francesco (MG.Kvis – Vega), Enea Cambianica (Meridiana – Kamen), Omar Mendoza (Movistar CT) e Frantisek Sisr (Dukla Praha).

In una tappa sostanzialmente piatta, non potevano farsi sfuggire l’occasione della volata gli sprinter e così, pur con un vantaggio prossimo ai tre minuti, i battistrada sono stati ripresi dal gruppo guidato, in particolare, da Team Sky e CCC Sprandi. Sono proprio i polacchi a condurre in testa le fasi finali, ma allo sprint vengono sorpresi dai corridori italiani e non riescono a centrare alcun risultato.

Per Chicchi, trentacinquenne di Camaiore, si tratta del primo successo stagionale, ad un anno dai tre ottenuti al Giro di Venezuela, quando ancora indossava la maglia della Neri-Alé.

Tutto immutato in classifica generale, dove dietro al britannico della Sky rimangono posizionati Matija Kvasina (Team Felbermayr – Simplon Wels) e Francesco Manuel Bongiorno(Bardiani – CSF).

CRITERIUM INTERNATIONAL. Si è aperta con due semitappe la due giorni del Criterium Internazional 2015 di scena in Corsica. Al mattino la vittoria è andata a Ben King (Cannondale-Garmin), che ha concretizzato la fuga cominciata nei primi chilometri, approfittando delll’atteggiamento poco collaborativo tra le squadre del gruppo. Alle spalle dello statunitense, che ha regalato al suo team la prima vittoria stagionale nonché la leadership provvisoria in classifica, il compagno di fuga Clément Saint-Martin(Team Marseille 13-KTM). Il gruppo, distanziato di 39″, è regolato da Romain Feillu ((Bretagne-Séché). Settimo Marco Canola (Unitedhealthcare).

Nella cronometro del pomeriggio è Fabio Felline ad esultare. Il corridore della Trek ferma il tempo su 9’11′”160 e supera di 1″ il suo compagno di squadra Bob Jungels e di 2″ l’altro italiano Manuele Boaro (Tinkoff-Saxo).

Rimane in testa alla classifica Ben King, che riesce a conservare il vantaggio acquisito stamane. Secondo è Clement Saint Martin (Marseille 13 KTM) a 24″, seguto da Fabio Felline a 27”.

Domani il classico arrivo al Colle dell’Ospedale.

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*