ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Volley, playoff scudetto: Novara-Bergamo 3-1
Volley, playoff scudetto: Novara-Bergamo 3-1

Volley, playoff scudetto: Novara-Bergamo 3-1

Come da pronostico. La Igor Novara si aggiudica gara uno della sfida dei quarti di finale playoff contro la Foppapedretti Bergamo (ottava) e conferma quello che aveva dimostrato di essere nella regular season di A1 femminile: regina della pallavolo italiana.

Le bergamasche escono però a testa alta dal confronto, dopo aver fatto correre più di qualche brivido alle novaresi davanti al loro pubblico. Specie dopo il primo set, vinto 18-25 convincendo il parterre dei mezzi a propria disposizione.

Per Novara c’è il sestetto tipo con la diagonale Signorile-Barun, Hill e Klineman in banda, Chirichella e Guiggi al centro, con Sansonna libero. Bergamo invece manda in campo Plak, Loda, Blagojevic, Melandri e Paggi, con Merlo libero.

Per la squadra di Lavarini una magnifica Plak, che però non è servita per conquistare la vittoria finale: Bergamo ha di che mangiarsi le mani, specie per aver dominato a lungo il quarto set, che poi è inesorabilmente sfuggito di mano sotto i colpi talentuosi della premiata ditta Chirichella e co.

Ma quanta paura, per le prime della classe: pronte via e subito un parziale di 1-7 per le ospiti, con una Plak stellare sia dalla prima che dalla seconda linea. Bergamo dà uno, due, tre strappi al set e si aggiudica il parziale con un netto 18-25.

Ma nel secondo set la squadra di Pedullà esce alla distanza: a cavallo del secondo time out tecnico le padrone di casa trovano il break azzeccato, dal 12-11 al 16-12. Bergamo prova a tenere la scia trascinata dalla Plak, ma la Igor Novara conquista il set 25-21.

Il terzo set è perentorio: sotto i colpi della Hill e della Chirichella, la Foppapedretti si schianta e finisce il parziale sotto di dieci punti, 25-15 per la Igor.

Partita finita? Macché. Le bergamasche ci mettono tutto l’orgoglio possibile e rientra con prepotenza nella partita: Novara è con le spalle al muro, 6-12, poi ia coppia Barun-Chirichella suona la sveglia e un muro di Klineman su Plak dà la svolta: è il 13-14.

Da lì in avanti si va punto a punto, sino al decisivo break del 21-19, che taglia le gambe alla Foppapedretti. Novara chiude 25-21 e tira un sospiro di sollievo in vista di gara due, a Bergamo, domenica prossima alle 19.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*