ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B: la 36a prosegue oggi con 3 posticipi
Serie B: la 36a prosegue oggi con 3 posticipi

Serie B: la 36a prosegue oggi con 3 posticipi

Non più due, ma tre. Sono infatti tre i posticipi odierni della 36esima giornata di Serie B. Al calendario già stabilito che prevedeva Latina-Catania e Livorno-Frosinone alle 15, si è aggiunta anche Varese-Avellino, rinviata ieri dopo gli atti vandalici che hanno reso impraticabile il Franco Ossola.

Le partite propongono un menu per diversi gusti. A iniziare dalla sfida ad alta quota del Picchi di Livorno: di fronte i labronici di Christian Panucci e il sorprendente Frosinone di Roberto Stellone. 51 punti contro 57: per i toscani è quasi l’ultima chiamata per prendere il treno playoff; per i ciociari invece una vittoria significherebbe secondo posto in solitaria davanti a Vicenza e Bologna.

Panucci deve fronteggiare diversi problemi in difesa, viste le assenze di Ceccherini e Gonnelli. Spazio dunque al consolidato 3-5-2, con l’impiego in prima linea di Bernardini e Lambrughi al fianco di Emerson. A centrocampo, vista la squalifica di Jelenic, si giocano un posto Gemiti e Moscati.

Dovrebbe tornare Djokovic, al posto di Biagianti. Ballottaggio in attacco fra Galabinov e Vantaggio per fare coppia con Siligardi.

Diverse assenze anche sul fronte ciociaro: mancheranno gli squalificati Carlini, Crivello e Gori, oltre a Paganini ancora out. Possibilità in difesa per uno tra Cosic e Matteo Ciofani. A centrocampo abbastanza sicuri del posto Gucher e Frara, con Santana e Soddimo sulle fasce.

Anche nel Frosinone ballottaggio tra Ciofani e Lupoli: solo all’ultimo Stellone sceglierà la spalla per Federico Dionisi, ex di giornata e marcatore principe dei gialloblù con 12 marcature.

Livorno (3-5-2): Mazzoni; Bernardini, Emerson, Lambrughi; Maicon, Djokovic, Appelt Pires, Luci, Gemiti; Galabinov, Siligardi. Allenatore: Christian Panucci.

Frosinone (4-4-2): Zappino; Zanon, Blanchard, Cosic, Ciofani M.; Santana, Frara, Gucher, Soddimo; Ciofani D., Dionisi. Allenatore: Roberto Stellone.

L’altra partita è tutta incentrata sul tema salvezza: al Francioni Latina e Catania si giocano una buona fetta di stagione e mirano a vincere per non farsi nuovamente risucchiare dalla zona retrocessione, dopo aver condotto una bella rimonta nel corso del 2015. Le due squadre sono entrambe a 41 punti: parlare di uno spareggio salvezza non è cosa sbagliata.

Tra le due appare lanciato soprattutto il Catania di Marcolin: dopo tre vittorie consecutive, nell’ambiente rossoazzurro sembra essere tornato il sereno, che mancava praticamente da inizio stagione. I nerazzurri pontini arrivano invece dalla sfida dopo aver perso in settimana il sentitissimo derby col Frosinone: seconda sconfitta in altrettante gare con gli odiati ciociari, che i ragazzi di Iuliano vogliono subito lavare.

Il tecnico dei nerazzurri punta sulla voglia di riscatto di Litteri, etneo di nascita e ancora a caccia del primo gol in maglia nerazzurro, preferendolo a Sowe in attacco al fianco del sicuro Bidaoui, con Doudou e Oduamadi a contendersi l’altra maglia a disposizione. In difesa rientra Alhassan, pronto a rilevare Bruscagin sul binario sinistro.

Buone notizie invece per Marcolin: Calaiò è stato convocato, anche se non sarà in campo. Spazio dunque al tridente Rosina-Castro-Maniero, mentre a centrocampo rientra dopo l’infortunio Manuel Coppola.

LATINA 4-3-3: Di Gennaro, Ristovski, Bruscagin, Dellafiore, Alhassan, Ammarri, Viviani, Valiani, Bidaoui, Litteri, Oduamadi. All. Iuliano

CATANIA 4-3-1-2: Gillet, Del Prete, Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta, Coppola, Rinaudo, Sciaudone, Rosina, Castro, Maniero. All. Marcolin

Chiude il programma di giornata Varese-Avellino, sfida dai diversi sapori per le due squadre. L’Avellino vuole riprendersi dalla striscia negativa delle ultime settimane, dall’altra parte il Varese è profondamente scosso dopo gli episodi di venerdì notte e ha già un piede in Lega Pro.

Bettinelli conferma la formazione di Perugia, cambiando lo squalificato Borghese con Simic al centro della difesa. Lores non è al meglio e partirà dalla panchina, con Miracoli e Forte a comporre il tandem offensivo.

Rastelli invece deve rinunciare a Frattali e Visconti, oltre allo squalificato Schiavon. Castaldo potrebbe rifiatare dall’inizio, al suo posto il tecnico deve sciogliere le riserve tra Mokulu e Comi col primo leggermente in vantaggio.

Le probabili formazioni

VARESE (4-4-2): Perucchini; Luoni, Rossi, Simic, Fiamozzi; Cristiano, Osuji, Blasi, Zecchin; Miracoli, Forte. Allenatore: Stefano Bettinelli.

AVELLINO (4-3-1-2): Gomis; Bittante, Chiosa, Ely, Pisacane; Zito, Arini, D’Angelo; Sbaffo; Trotta, Mokulu. Allenatore: Massimo Rastelli.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*