ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A > Zeman si dimette, ennesimo fallimento per Giulini
Zeman si dimette, ennesimo fallimento per Giulini

Zeman si dimette, ennesimo fallimento per Giulini

Zdenek Zeman si è dimesso da allenatore del Cagliari. In pole per la sua sostituzione il tandem Pusceddu-Suazo o l’ex difensore Gianluca Festa.

Finisce nuovamente il matrimonio tra Zdenek Zeman e il Cagliari. Questa volta è stato il tecnico boemo a lasciare, rassegnando le proprie dimissioni dopo la sconfitta interna col Napoli.

Per la sua sostituzione in lizza l’ex difensore Gianluca Festa, che sarà coadiuvato da David Suazo. Possibile anche l’ipotesi Pusceddu che attualmente guida la Primavera dei rossoblù.

Ricordiamo che il boemo era stato esonerato lo scorso 23 dicembre e richiamato poi successivamente in panchina il 9 marzo al posto di Guanfranco Zola.

Zeman ha deciso di lasciare una squadra penultima in classifica a -9 punti dalla salvezza  a sette giornate dalla conclusione del campionato di Serie A.

Ecco la nota diffusa da parte della società rossoblù: “Il Cagliari Calcio comunica che Zdenek Zeman in data odierna ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico di allenatore responsabile della prima squadra. Al mister Zeman e ai suoi collaboratori vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto e i migliori auguri per il proseguo della carriera”.

In base a quanto indicato dal quotidiano ‘L’Unione Sarda’, i motivi sarebbero da ricercarsi nella frattura che sarebbe maturata nello spogliatoio con i calciatori.

Dmissioni irrevocabili comunicate al club di Giulini che ha dichiarato di essere molto amareggiato perché per lui rappresenta l’ennesimo fallimento di questa stagione.

Il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, in una intervista a Sky, ha spiegato che la decisione di Zdenek Zeman di lasciare la panchina esula dalla vicenda dei blitz dei tifosi nel centro sportivo di Assemini lo scorso venerdì notte.

Secondo il numero uno rossoblù la vicenda  non ha inciso assolutamente, in quanto Zeman ha fatto piazze molto più “cattive” ed esuberanti di Cagliari, ed inoltre ad Assemini c’erano soltanto 20-30 tifosi che non hanno di certo spinto ad andarsene il tecnico boemo. Ecco quanto sostenuto da Giulini.

Loading...

About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*