ULTIME NEWS
Home > Notizie > Fantacalcio Top&Flop, 32a giornata: parte II
Fantacalcio Top&Flop, 32a giornata: parte II

Fantacalcio Top&Flop, 32a giornata: parte II

Capitolo Flop della rubrica sul Fantacalcio. Diverse, le gravi insufficienze registrate nel turno. Particolarmente deficitarie le prestazioni di Milan, Fiorentina e Sampdoria, nelle cui fila sono spuntati diversi 4,5.

E infatti, al lordo dei malus, la palma di peggiore di questa settimana va al portiere della Doria, Emiliano Viviano (4,5). L’estremo difensore di origini fiorentine, tra i migliori di questa Serie A, va in completa bambola davanti al San Paolo: clamorosa la topica che consente al Napoli di pareggiare e di dare il via alla strepitosa rimonta.

Dopo la papera, Viviano non si riprende più, mostrandosi incerto e balbettante anche con i piedi. 0,5 magic punti. Serataccia.

Per attribuire i restanti posti del podio, non c’è che l’imbarazzo della scelta in una rosa amplissima di giocatori. L’avevamo detto: la 32esima giornata ha rappresentato un’autentica tregenda per alcune squadre, in particolare Milan e Fiorentina.

E allora, non resta che tirare fuori dal cilindro un paio di nomi, scelti non a caso, ma indicativi dello stato di crisi (permanente, nel caso del Milan; temporanea per la Viola).

Nella squadra di Montella, in mezzo ai vari Basanta, Tomovic, Badelj e Diamanti, spunta anche il nome di Stefan Savic (4.5). Il difensore montenegrino è l’emblema di una squadra confusa, che nelle ultime giornate ha smarrito la via della vittoria (quella di ieri è la seconda sconfitta consecutiva in casa, dopo quella con l’Hellas).

Nel pomeriggio no della Viola, Savic si distingue per l’immobilità: fermo sul gol dello 0-1 ospite, si fa dribblare come un novellino in occasione della seconda rete. 4,5 magic punti. Impacciato.

Nella disfatta di Udine, l’ennesima stagionale per il Diavolo, sono stati diversi i votacci registrati tra i giocatori di Inzaghi – vd. Suso e Van Ginkel. E non ha per nulla brillato l’estro di Jeremy Menez (4,5). E parliamo di uno che, palla al piede, è in grado di accendere e incantare qualsiasi platea.

Da qualche giornata il francese sta subendo una decisa involuzione nella costruzione del gioco rossonero. È pronto a smentire in qualsiasi momento i tifosi, ma certo è che il Milan, senza di lui, è una pallottola spuntata. 4,5 magic punti. Pallido.

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*