ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League > Europa League, Siviglia-Fiorentina 3-0: le pagelle dei viola
Europa League, Siviglia-Fiorentina 3-0: le pagelle dei viola

Europa League, Siviglia-Fiorentina 3-0: le pagelle dei viola

Allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán la Fiorentina sembra rinunciare ai suoi sogni di conquistare la finale di Varsavia, un 3 a 0 che sarà molto difficile da recuperare tra meno di una settimana al Franchi.

Amdiamo a dare i voti ai giocatori della Viola.

Norberto NETO 4 – Sul primo gol e sul terzo non ha nessuna colpa, ma sulla rete del raddoppio degli spagnoli la responsabilità è tutta sua: perchè buttarsi in anticipo?

Nenad TOMOVIC 5: all’inizio sembra stordito, piano piano cresce e dà il suo contributo in avanti ma in difesa è troppo molle e in ritardo sugli attacchi degli andalusi (dal 46’ Micah RICHARDS 5 – Prova incolore per l’ex City che in fase di spinta non si fa quasi mai vedere).

Stefan SAVIC 5 – Soffre molto al centro, non riesce a contrastare Bacca.

Gonzalo RODRIGUEZ 5,5 – L’impegno c’è e riesce a togliere le castagne dal fuoco in più di una occasione ma purtroppo non basta.

Marcos ALONSO 5 – Una prova mediocre, sempre in ritardo su Vidal.

MATI FERNANDEZ 5 – La generosità non gli manca ma ha sulla coscienza un gol mangiato che poteva cambiare il match. Impreciso.

Milan BADELJ 4,5 – Sufficiente nel primo tempo, nella ripresa perde la palla che costa il 2-0 ai viola.

BORJA VALERO 5 – molto nervoso, un dicreto primo tempo ma una secondo frazione “tutto fumo”.

JOAQUIN 6 – è l’unico che vuole ben figurare e provare a trascinare i compagni ma è solo nel deserto viola.

Mario GOMEZ 4 – Al 5° minuto sbaglia un’occasione che avrebbe potuto dare una impronta diversa alla partita, appare sempre in ritardo. Sempre più un rebus l’ex attaccante del Bayern Monaco.

Mohamed SALAH 5 – molto mobile ma non concreto sotto porta.

All. Vincenzo MONTELLA 5 – Dopo un primo tempo convincente sul piano del gioco, una inspiegabile ripresa troppo molle della squadra. Lasciare in panchina Pizarro e mettere un Badelj evanescente dal primo minuto, un errore.


About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*