ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Lazio-Inter 1-2, capriola di Hernanes per l’Europa
Lazio-Inter 1-2, capriola di Hernanes per l’Europa

Lazio-Inter 1-2, capriola di Hernanes per l’Europa

Nel posticipo dell’Olimpico Lazio-Inter finisce 1-2, i nerazzurri rilanciano ancora la lotta per l’Europa League. Alla fine la saga di giornata tra milanesi e romane finisce 2-0 per le “nordiche”.

Era la partita tra due tifoserie gemellate (malgrado lo scotto del 5 maggio ’02, quel Lazio-Inter 4-2 con cui Poborsky e soci scucirono dal petto nerazzurro uno scudetto che pareva ormai sicuro), ma era soprattutto la sfida tra le ambizioni europee delle due compagini.

La squadra di Stefano Pioli ne resta comunque con grande dignità, anche se con tantissima rabbia: due le espulsioni rifilate ai biancocelesti (sembrano corrette sia quella di Mauricio che quella di Marchetti), che hanno costretto il tecnico laziale a giocare una partita tutta di contenimento, dopo il vantaggio di Candreva e il pareggio di Hernanes.

Ma fino al raddoppio del Profeta brasiliano, ex di turno fischiatissimo dopo l’esultanza con capriola dell’1-1, la Lazio non ha mollato, cercando di tenere il baricentro alto e non disdegnando qualche folata offensiva.

Sul risultato finale però pesano alcune decisioni arbitrali non proprio felici: soprattutto l’evidente fuorigioco di almeno un paio di nerazzurri sulla punizione gol di Hernanes e un fuorigioco fischiato a Candreva sull’1-2 che era inesistente.

Niente aggancio alla Roma, quindi, per i biancocelesti. L’impressione è che la volata per il secondo posto possa giocarsi tutta nel derby, fra due settimane. In mezzo ci saranno Roma-Udinese e Samp-Lazio: partite da non sottovalutare.

Dall’altra parte, l’Inter può sorridere e si gode un Hernanes in stato di grazia: la doppietta che affossa i suoi ex compagni è forse la definitiva consacrazione per un giocatore cui finalmente Mancini sembra aver trovato la giusta posizione, dietro alle due punte.

Se poi ci si mette anche il talento balistico del Profeta, e l’importante condizione fisica, che lo fa essere veloce e scattante e sempre nel vivo della manovra interista, allora la Benamata ha trovato l’arma in più per la volata conclusiva per l’Europa League.

L’Inter infatti continua il filotto di risultati utili consecutivi (deve perdere da prima di Pasqua) e dichiara di esserci per l’Europa League: Genoa e Torino, impegnate stasera nel posticipo della 35esima giornata, sono avvertite. Anche se alla prossima, a San Siro, arriverà la Juventus campione d’Italia.

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*