ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Internazionali d’Italia, alle 16 la finale Djokovic-Federer
Internazionali d’Italia, alle 16 la finale Djokovic-Federer

Internazionali d’Italia, alle 16 la finale Djokovic-Federer

Come nei migliori pronostici: la finale degli Internazionali d’Italia 2015 sarà tra “il nuovo e il vecchio re”, Djokovic-Federer. Inizio alle ore 16 in un Foro Italico gremito.

Nole ha vinto in modo pulito contro lo spagnolo David Ferrer: è la prima vittoria pulita, per Djoko, che finora aveva sempre concesso set agli avversari. La gara invece reca un 6-4 6-4 a favore del serbo, che si proietta così alla seconda finale consecutiva nella Capitale, con l’obiettivo dichiarato di vincere per la quarta volta il Masters1000 di Roma.

Una gara condotta abbastanza in scioltezza, nonostante Djokovic abbia richiamato gli addetti ai lavori per sistemare il fondo terra del Centrale di Roma: a Ferrer non è bastato concedere poco al servizio, viste anche le 5 palle break totali del serbo nel primo parziale. Punteggio similare tra primo e secondo set, e alla fine consueta dedica con pennarello sulla telecamera: “Come bella è questa Roma”.

Re Roger è stato un lampo che ha solcato la sera di Roma: il grande campione ha battuto in meno di un’ora, 54’ per l’esattezza, il connazionale Stan Wawrinka. Quella concessa da Federer è stata un’autentica lezione di tennis impartita al giovane rampante: 6-4 6-2 il punteggio finale.

Stan aveva provato pure a mettersi avanti, subito un break e 0-3 per lui. Poi però il Re ha fatto sul serio, annichilendo l’avversario: 12 game su 15 conquistati e finale conquistata col suo repertorio al completo: straordinario il quinto gioco del secondo set, con due risposte vincenti di rovescio da paura.

La finale di oggi sarà quindi tra Djokovic e Federer. È una finale inedita, a Roma, dove i due non si sono mai affrontati, mentre è il 39° duello fra i due in carriera, il 14° in finale.

Detto del palmares romano di Djoko, tocca ricordare che Re Roger non ha mai trionfato agli Internazionali d’Italia, uno dei pochissimi che mancano ancora nella sua fornitissima bacheca: tre finali (2003, 2006, 2013) e altrettanti k.o.

Chiaro dunque che lo svizzero punti a riempire la casella “Internazionali d’Italia” ancora vuota sul suo scaffale. Di fronte però c’è il tennista del momento, il numero 1 dell’Atp. Al Foro Italico dunque la finale di oggi sarà La sfida fra le due stelle del tennis mondiale.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*