ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Calcioscommesse, 50 arresti. Match truccati in serie D e Lega Pro
Calcioscommesse, 50 arresti. Match truccati in serie D e Lega Pro

Calcioscommesse, 50 arresti. Match truccati in serie D e Lega Pro

Ci sono presidenti, allenatori, manager, calciatori, imprenditori italiani ed esteri di società di calcio della serie D e della Lega pro (ma anche serie B) nell’ultimo scandalo delle partite truccate che stamattina sono stati arrestati con l’accusa di “associazione per delinquere finalizzata alla frode calcistica”.

Tra gli aggravanti quella anche di avere favorito le organizzazioni mafiose, soprattutto la ndrangheta.

Il questore di Catanzaro, Giuseppe Racca, ha dichiarato: “Abbiamo scoperto una stabile organizzazione criminale che grazie a calciatori, dirigenti e tesserati e non, ha messo in atto condotte finalizzate ad alterare i risultati di varie partite. Il problema è tutt’altro che risolto”.

Cinquanta individui che in tutta Italia decidevano chi perdeva e chi vinceva nelle partite, tutto truccato per consentire a calciatori, presidenti, allenatori e scommettitori di guadagnare milioni di euro. Una inchiesta partita dalla Procura della Repubblica di Catanzaro. In galera sono finiti più di 15 calciatori, 6 presidenti di società sportive, 8 dirigenti sportivi, allenatori, direttori generali e finanziatori italiani, maltesi, russi, cinesi e serbi.

Alcuni degli indagati scommettevano anche sulla serie A cinese e riuscivano a indovinare perfino i set delle partite di tennis in Quatar, secondo quanto affermato dagli investigatori. Altri indagati hanno ricevuto l’avviso di garanzia e le indagini comunque sono ancora in corso.

Eccoi i nomi dei 50 fermati come riportato dall’Ansa:

PRESIDENTI: Mario Moxedano, Neapolis; Antonio Flora, Brindisi; Giorgio Flora, vice presidente Brindisi; Maurizio Antonio Pagniello, ex presidente Trento; DIRIGENTI SPORTIVI: Antonio Ciccarone, ds Neapolis; Francesco Molino, ds Montalto Uffugo; Antonio Palermo, Montalto Uffugo; Vito Morisco, dg Brindisi; Ercole Di Nicola, ds Aquila; Vincenzo Nucifora, ex ds Torres; Mauro Ulizio, dg Monza e dg di fatto del Pro Patria; Massimiliano Carluccio, socio occulto e dirigente di fatto del Pro Patria; Gianni Califano, ds Monza; Fabrizio Maglia, Vigor Lamezia; Felice Bellini, dirigente marketing Vigor Lamezia; CALCIATORI: Raffaele Moxedano, Neapolis; Emanuele Marzocchi Puteolana; Salvatore Astarita, ex Akragas; Savino Daleno, ex calciatore e consulente del Brindisi; Fabio Di Lauro, ex calciatore e imprenditore; Marco Guidone, Santarcangelo; Francis Obeng, Santarcangelo; Mohamed Lamine Traorè Santarcangelo; Giacomo Ridolfi, Santarcangelo; Andrea Ulizio, San Marino ex Pro Patria; Adolfo Gerolino ex Pro Patria; Vincenzo Melillo Pro Patria; ALLENATORI: Marco Tosi, ex Pro Patria; Ninni Corda, Barletta; ALTRI PERSONAGGI: Daniele Ciardi, magazziniere Santarcangelo; Enrico Malvisi, imprenditore e scommettitore; Marcello Solazzo, uomo fiducia Carluccio; Stefano Benini, uomo fiducia Carluccio; Alberto Scarnà, sovrintendente polizia e uomo fiducia Di Lauro; Raffaele Pietanza, uomo fiducia Carluccio e Solazzo; Diego De Palma, imprenditore e finanziatore; Raffaele Poggi, finanziatore; Bruno Califano, padre di Gianni; Massimo Cenni; Sebastiano La Ferla, uomo fiducia Bellini; FINANZIATORI ESTERI: Aleksander Brdanin; Uros Milosavljevic; Milan Jovicic; Ala Timosenco, interprete; Erikson Araci, collaboratore Di Lauro; Ioana Delia Dan, interprete; Edmond Nerjaku imprenditore e finanziatore; Robert Farrugia e Adian Farrugia.

 

FONTE: Ansa


About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*