ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Milan: forse c’è l’Ancelotti-bis? Galliani tratta dopo il placet di Silvio
Milan: forse c’è l’Ancelotti-bis? Galliani tratta dopo il placet di Silvio

Milan: forse c’è l’Ancelotti-bis? Galliani tratta dopo il placet di Silvio

Ancelotti-bis al Milan ? Si può fare. L’idea che da qualche giorno circola negli ambienti milanisti, ispirata dal presidente Berlusconi, potrebbe trasformarsi in realtà.

Il tecnico di Reggiolo sembra infatti ormai in rotta col Real Madrid, in una stagione avara di soddisfazioni per la Casa Blanca. Perciò, Berlusconi e Galliani starebbero pensando a un clamoroso ritorno di Carletto a Milanello, per ridare slancio a una squadra che, a parte la parentesi scudetto con Allegri nel 2011, non ha più raggiunto i risultati conquistati da Ancelotti.

Il tecnico è rimasto in contatto con Adriano Galliani, il manager-amico, sin ai tempi dell’addio al Milan nel 2009. Da allora Ancelotti si è seduto sulle panchine di Chelsea, Psg e Real, portando a casa sempre qualcosa – e in particolare la Decima Coppa Campioni della storia delle merengues.

Ora però i rapporti con Florentino Perez si sono definitivamente incrinati, specie dopo l’eliminazione dalla Champions per mano della Juventus e gli inciampi nel duello-Liga col Barcellona, che alla fine ha vinto pure il campionato spagnolo.

Per tutti questi motivi, dunque, un ritorno di Ancelotti a Milano sponda rossonera sembra tutto tranne che un’idea campata in aria. Per il dopo-Inzaghi il presidente del Milan, uscente ma ancora intenzionato ad agire di persona sul mercato, pare abbia indicato Carletto per la panchina del suo Diavolo (nonostante le voci di una possibile candidatura di Antonio Conte, attuale ct della Nazionale).

La grana da risolvere riguarda il contratto: arrivato nel 2013 a Madrid Carlo Ancelotti sottoscrisse un triennale da 7,5 milioni netti più bonus. Il contratto quindi scadrebbe nell’estate del prossimo anno. Il Milan per ora resta alla finestra, sperando spasmodicamente nell’esonero, che caverebbe d’impaccio la società dall’esborso per il tesseramento.

Per questo motivo, la società di via Turati tiene aperte altre prospettive: oltre a Conte, anche Unai Emery tecnico del Siviglia in procinto di giocarsi la seconda Europa League di fila, e quel Maurizio Sarri che col suo Empoli quest’anno ha incantato a lungo la Serie A.

Tutti e tre, però, sono attualmente sotto contratto. Ancelotti potrebbe invece arrivare con un esonero e una buonuscita da Madrid. Sarebbe un ritorno clamoroso: quello che i tifosi milanisti si chiedono per tornare a vincere.

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*