ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Roland Garros, day 2: debutto ok per Fognini, Bolelli ed Errani
Roland Garros, day 2: debutto ok per Fognini, Bolelli ed Errani

Roland Garros, day 2: debutto ok per Fognini, Bolelli ed Errani

Tre su cinque. Percentuale superiore al 50% per gli italiani impegnati nella seconda giornata del Roland Garros 2015, secondo Grand Slam della stagione di scena sui campi in terra rossa di Parigi. Dopo le vittorie nel giorno iniziale di Flavia Pennetta e Camila Giorgi, questa volta a rispondere presente sono stati Fabio Fognini, Simone Bolelli e Sara Errani.

Il nostro numero uno, nonché testa di serie numero 28, ha piegato con grande facilità il giapponese Tatsuma Ito, contro il quale non aveva mai giocato: 63 62 62 il punteggi, in appena un’ora e mezza di gioco. Al turno successivo il ligure sarà atteso dal giocatore di casa Benoit Paire, contro il quale il bilancio parla di una vittoria a testa, ma il cui ultimo precedente risale al 2012.

Bene anche Simone Bolelli, che si è sbarazzato del belga Steve Darcis per 63 64 63 in un’ora e tre quarti, non concedendo neppure una palla break all’avversario. Ora il match contro il serbo Viktor Troicki, testa di serie numero 31, contro il quale è in svantaggio 3 a 2 nei precedenti finora giocati. Fuori, invece, il qualificato Luca Vanni, che conquista un set contro Bernard Tomic, ma deve arrendersi all’australiano per 63 36 63 64. Domani il debutto di Paolo Lorenzi ed Andreas Seppi.

Tra i big ha fatto il suo debutto Andy Murray, che ha scherzato contro l’argentino Arguello, demolendolo per 63 63 61. Bene anche Tomas Berdych (60 75 63 contro il giapponese Yoshihito Nishioka), il giovane talentuoso Nick Kyrgios (63 64 63 all’uzbeko Denis Istomin). Impiegano quattro set Gael Monfils (62 67 61 75 al connazionale Roger Vasselin) e Gilles Simon (36 61 62 64 all’altro connazionale Louis Pouille), mentre deve già abbandonare Parigi Feliciano Lopez, sconfitto dal georgiano Gabashvili.

Tra le donne passa al secondo turno l’azzurra Sara Errani, testa di serie numero 17, vincitrice per 76 26 60 contro la statunitense Alison Riske. Non ce la fa, invece, Roberta Vinci, costretta ad arrendersi al termine di una combattuta partita (oltre due ore di gioco) alla transalpina Alize Cornet per 46 64 61. Domani è il turno di Francesca Schiavone e Karin Knapp.

Tra le big tutto facile per Maria Sharapova, campionessa uscente, trionfatrice sull’estone Kaia Kanepi per 62 64, per Vika Azarenka (62 61 alla Torro) e per Samantha Stosur (62 63 alla Brengle). Già fuori Venus Williams (76 61 per mano della connazionale Sloane Stephens) e Agneska Radwanska (62 36 61 dalla Beck).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*