ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League > Europa League: Dnipro-Siviglia 2-3, Emery fa due su due
Europa League: Dnipro-Siviglia 2-3, Emery fa due su due

Europa League: Dnipro-Siviglia 2-3, Emery fa due su due

Da Torino a Varsavia, il passo è breve. Specie se ti chiami Siviglia. Gli spagnoli conquistano la loro seconda Europa League consecutiva nella notte polacca: spettacolare 2-3 al Dnipro e altro trionfo per Unai Emery.

Complessivamente è la quarta Coppa Uefa alzata dai rossi andalusi in dieci anni. Un ruolino impressionante: 4 vittorie in 4 finali, più successi di qualunque altro club nella storia (Juve, Inter e Liverpool restano a tre). Insomma, una squadra formato finale, quella tirata su dal mago Unai Emery, al secondo successo di fila dopo Torino 2014.

Non è stata comunque una parte facile, per gli spagnoli: il 2-3 finale dimostra che gli ucraini del Dnipro, presentatisi come potenziali sparring partner a Varsavia, hanno meritato di giocarsi l’atto conclusivo dell’Europa League in questo scenario importante, mettendo in mostra qualità e compattezza e confermando di essere squadra ostica (Napoli docet).

La serata ha eletto un protagonista assoluto, probabile personaggio del prossimo calciomercato estivo: il colombiano Carlos Bacca. 7 gol in tutta l’edizione 2015 dell’Europa League e doppietta ieri sera, nella partita che lo proietta probabilmente tra i potenziali grandi del calcio continentale – e forse mondiale.

Eppure per il Siviglia l’inizio è in salita: già al 7’ il Dnipro è in vantaggio con Kalinic bravo a ripartire insieme a Matheus (spavento per un malore che l’ha colpito nel finale, ma ora è tutto ok) e a raccogliere di testa l’assist del compagno per l’1-0 sotto il muro rosso dei sivigliani.

Poi però ci pensa un polacco, Krychowiak, al 28’ a raddrizzare per la prima volta la partita, concludendo con una botta precisa di destro su cui Boyko (l’eroe della semifinale col Napoli) non può nulla.

Tre minuti dopo il Siviglia va addirittura in vantaggio: filtrante di Reyes, Bacca – alias “la perla di Utrera” – scatta sul filo del fuorigioco, scarta il portiere e deposita in rete.

Ma anche l’1-2 dura poco: ci pensa l’altro capitano, Rotan, su una punizione pennellata, a riportare tutto in parità prima della fine di un primo tempo intenso e spettacoloso.

Nella ripresa, proprio quando sembra avvicinarsi lo spettro dei supplementari, è ancora Bacca a timbrare il tabellino, stavolta in modo definitivo: è il sinistro del 3-2 sivigliano che regala al vincente mister Emery, Banega (MVP Uefa) e tutti i Nervonienses un altro trionfo.

Onore però agli uomini venuti dall’Est: il Dnipro si è mostrato avversario degno di questo palcoscenico, e torna a casa con la determinazione di chi ci ha provato fino all’ultimo.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*