ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Bundesliga > Coppa di Germania, vince il Wolfsburg, Klopp resta a mani vuote
Coppa di Germania, vince il Wolfsburg, Klopp resta a mani vuote

Coppa di Germania, vince il Wolfsburg, Klopp resta a mani vuote

A Berlino si è consumato l’atto finale della Coppa di Germania. Ad aggiudicarsela il Wolsburg, grazie all’1-3 sul Dortmund. Vittoria dedicata a Malanda, nel giorno dell’addio di Klopp al BVB.

E sì che i gialloneri avevano pure iniziato meglio: al 5’ Kagawa supera in pallonetto Naldo e pesca Aubameyang che in girata batte Benaglio per l’1-0 dei vicecampioni d’Europa del 2013.

Il Wolfsburg però mostra di volere a tutti i costi la Coppa, per dedicarla a Junior Malanda, giovane talento dei lupi morto in un incidente stradale il 10 gennaio, e comincia a spingere sull’acceleratore con Perisic (ex di turno). Le difese altissime delle squadre consentono al gioco di svilupparsi in modo spettacolare.

Il Dortmund con Reus si divora il possibile raddoppio al 18’ e poco dopo il Wolfsburg ringrazia rimettendo le cose a posto: punizione silurata di Naldo, Langerak non trattiene e Luiz Gustavo corregge in tap in sottoporta, è la rete del pareggio.

Al 33’ si consuma il sorpasso dei lupi: De Bruyne riceve palla da Caligiuri e dai 20 metri azzecca l’angolino alla destra di Langerak. Il belga esulta baciando il cuore verde col numero 19 stampato sulle maglie del Wolfsburg per l’occasione proprio in onore di Malanda.

Il Borussia perde testa e gambe e comincia a tremare di paura: al 38’ Perisic scappa a Schmelzer e infila dentro per Dost che da due passi di testa fa 1-3.

Nel secondo tempo non succede niente di che, a parte un palo di Kagawa; Immobile al 79’ rileva un impalpabile Reus.

Alla fine a gioire è il Wolfsburg, che certifica con questa vittoria il cambio di testimone proprio coi gialloneri della Westfalia: ora sono i lupi della Bassa Sassonia allenati da Hecking la seconda squadra di Germania dietro la corazzata Bayern.

I biancoverdi suggellano così una crescita costante avvenuta nelle ultime stagioni: dopo lo scudetto nel 2009 (c’era pure Barzagli, in quella squadra), il Wolfsburg ha sfiorato per due volte negli ultimi due anni la finale di Coppa di Germania (trofeo anche chiamato DFB Pokal), e quest’anno ha certificato l’ulteriore crescita col secondo posto in Bundes e i quarti di Europa League.

Il Dortmund invece saluta il Mago Jurgen Klopp, che dal 2008 fino all’anno scorso (quest’anno invece è stato da incubo) ha tenuto alto il nome del BVB in Germania e in Europa, sfiorando nel 2013 una clamorosa Champions League in finale col Bayern Monaco. Sarà sostituito da Thomas Tuchel, che esordirà coi preliminari di Europa League dopo gli addii di Kehl e Gundogan, e forse anche di Weidenfeller e Immobile.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*