ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Presentazione Giro del Delfinato 2015
Presentazione Giro del Delfinato 2015

Presentazione Giro del Delfinato 2015

Sta per prendere il via il più atteso evento ciclistico del corrente mese, il Criterium du Dauphiné, più comunemente noto come Giro del Delfinato, corsa WorldTour organizzata dall’Aso, che funge da tradizionale preparazione al Tour de France. Dal 7 al 14 giugno vedremo, dunque, molti campioni delle due ruote che, con la mente rivolta alla Grande Boucle, si sfideranno sulle impervie montagne dell’est della Francia.

Nata nel 1947 (prima edizione al polacco Edward Klabinski), vanta nel suo albo d’oro diversi corridori con tre titoli, tra cui Luis Ocana e Bernard Hinault. Nessun italiano è mai riuscito ad imporsi ed il miglior risultato è rappresentato dal secondo posto di Francesco Moser nel 1975. Andrew Talansky è il campione uscente: lo scorso anno si piazzò davanti ad Alberto Contador e Jurgen Van Den Broeck.

2014 TALANSKY Andrew
2013 FROOME Christopher
2012 WIGGINS Bradley
2011 WIGGINS Bradley
2010 BRAJKOVIC Janez
2009 VALVERDE BELMONTE Alejandro
2008 VALVERDE BELMONTE Alejandro
2007 MOREAU Christophe
2006 LEIPHEIMER Levi
2005 LANDALUZE INTXAURRAGA Inigo

GIRO DEL DELFINATO IN TV. Diretta targata Rai ed Eurosport/2 per il Criterium du Dauphiné 2015. Questi gli orari: 1^ tappa, domenica alle 13.00; 2^ e 3^ tappa alle ore 13.30; 4^ tappa alle 16; 5^ e 6^ tappa alle 13.30; 7^ tappa alle 15.30; 8^ tappa alle 13.

PERCORSO. Notoriamente una delle più dure tra le brevi corse a tappe in calendario, il Giro del Delfinato si conferma tale anche quest’anno. Prima frazione è la Ugine › Albertville (132 km), che presenta subito otto GPM: Côte d’Esserts-Blay (1.4 km al 6.9%, cat. 4), Côte du Villard (1.2 km al 8.7%, cat. 3), Côte du Cruet (2.3 km al 4.9%, cat. 4), di nuovo Côte du Villard, da affrontare per altre cinque volte, l’ultima delle quali a dodici chilometri al traguardo. Tappa adatta ad arrivo di un gruppo piuttosto numeroso.

La seconda frazione è la più semplice: la Le Bourget-du-Lac – Villars-les-Dombes, di 173.00 km, nonostante i due GPM da affrontare – Col du Chat (2.8 km al 6.8%, cat. 2) e Col de Cuvéry (8.7 km al 6.7%, cat. 1) – peraltro lontani dal traguardo, è senza alcun dubbio la più favorevole ai (pochi) velocisti presenti.

Una sola la prova contro il tempo, in programma il terzo giorno: è la Roanne a Montagny, di 24.5 km, che ricorda molto da vicino la cronometro di 28 km che vedremo al prossimo Tour.

Tre GPM – Col de Lescou (3.9 km al 4.7%, cat. 3), Col de Pré-Guittard (cat. 4) e Côte de la Marquise (1.3 km al 6.7%, cat. 4) – per la Anneyron – Porte de DrômArdèche – Sisteron (228.00 km), quarta tappa: ancora assenti le grandi montagne, dunque ancora probabile arrivo a ranghi più o meno numerosi.

 

Il primo arrivo in salita in programma in quest’edizione è posto al quinto giorno ed è ciò che vedremo anche alla Grande Boucle nella diciassettesima tappa, la prima alpina: la Digne-les-Bains – Pra-Loup, di 161.00 km, presenta cinque colli, di cui l’ultimo decreterà il vincitore parziale: Col des Lèques (6 km al 5.3%, cat. 3), Col de Toutes Aures (6.1 km al 3.1%, cat. 3), Col de la Colle-Saint-Michel (11 km al 5.2%, cat. 2), Col d’Allos (14 km al 5.5%, cat. 1) e PRA LOUP (6.2 km al 6.5%, cat. 2). Qui i big cominceranno a scoprire le carte.

Si fa ancora più sul serio nella sesta tappa, la Saint-Bonnet-en-Champsaur – Villard-de-Lans – Vercors (183.00 km), dove i colli da scalare salgono a sei, seppure soltanto uno di prima categoria. Questi i GPM: Rampe du Motty (2.3 km al 8.3%, cat. 3), Côte du Barrage de Sautet (2.2 km al 4.4%, cat. 3), Col de la Croix-Haute (5.6 km al 5.9%, cat. 2), Col de Grimone (4.1 km al 6.1%, cat. 3), Col du Rousset (13.8 km al 5.4%, cat. 1), Villard-De-lans Côte 2000 (2.2 km al 6.2%, cat. 3).

 

Sono posti nelle ultime due giornate i tapponi che decreteranno il vincitore finale del Giro del Delfinato. Il primo di questi è il Montmélian – Saint-Gervais Mont Blanc (155.00 km). Neppure un metro di pianura previsto ed arrivo in cima al temibile Montée du Bettex (7 km al 7.7%, cat. 1) dopo aver già scalato le seguenti ascese: Col de Tamié (8.5 km al 6.4%, cat. 1), Col de la Forclaz (8.1 km al 7.8%, cat. 1), Col de la Croix Fry (11.3 km al 7%, cat. 1), Col des Aravis (4.3 km al 5.8%, cat. 3) e Côte des Amerands (2.7 km al 11.2%, cat. 1). Qui gli scalatori dovranno necessariamente dare tutto.

Gran finale l’ottavo giorno con la Saint-Gervais Mont Blanc – Modane Valfréjus (156.50 km). Subito in avvio la Côte d’Héry-sur-Ugine (2.7 km al 6.1%, cat. 2), seguita in successione da Côte d’Aiton (1.4 km al 6.7%, cat. 4) e Côte de Saint-Georges-d’Hurtières (4.6 km al 5.4%, cat. 3). Dopo un breve tratto tra pianura e falsopiano, di nuovo a salire verso Lacets de Montvernier (3.4 km al 8.2%, cat. 2) e Côte de Saint-André (3 km al 7%, cat. 3), prima dell’ascesa conclusiva a Modane Valfréjus (8.4 km al 5.7%, cat. 1), che decreterà il vincitore della maglia gialla del Delfinato 2015.

STARTLIST. Grandi campioni al via. Dopo la trionfale campagna delle Ardenne, Alejandro Valverde (Movistar), leader del ranking WorldTour, si presenta ai nastri di partenza come uno dei grandi favoriti. Ma i suoi avversari sono tanti, a partire da Chris Froome e Vincenzo Nibali. Il britannico, che ha già vinto qui nel 2013, si è quest’anno aggiudicato la Vuelta a Andalusia e vorrebbe cogliere un altro successo prima di schierarsi al Tour. Lo Squalo dello Stretto, invece, come lo scorso anno, è stato finora protagonista di una prima parte di stagione in ombra, prima di dar vita poi ad una cavalcata trionfale verso i Campi Elisi.

Lo scorso anno questa corsa fu molto dura – osserva il campione d’Italia – ma al tempo stesso ho bei ricordi perché da qui è iniziata la mia ripresa che mi ha portato a vincere Tour de France. Quest’anno mi sono preparato molto bene: non sono ancora al 100%, ma sono soddisfatto della mia condizione“. Obiettivo comune ai tre, ad ogni modo, è quello di affinare la preparazione in vista della più importante corsa a tappe di luglio.

Tre i nomi di primissima fascia, seguiti a ruota da un cast piuttosto ampio: dal campione uscente Andrew Talansky, che avrà nella sua Cannondale-Garmin Daniel Martin come cocapitano, al connazionale Tejay Van Garderen (Bmc); da Purito Joaquin Rodriguez (Katusha) ad Alberto Rui Costa (Lampre-Merida), che dopo tre vittorie consecutive al Giro di Svizzera, quest’anno ha preferito virare sulla corsa francese; dal giovane olandese Wilco Kelderman (LottoNL-Jumbo) alla vecchia guardia Haimar Zubeldia (Trek), affiancato dal compagno Bauke Mollema, fino ai francesi Pierre Rolland (Europcar), Romain Bardet e Jean Christophe Peraud (Ag2R La Mondiale), che sulle strade di casa daranno certamente il massimo.

Pochi velocisti al via: Nacer Bouhanni (Cofidis), Sacha Modolo (Lampre-Merida), Tyler Farrar (MTN Qhubeka) sono i nomi più accreditati. Più vasta, invece, la rosa dei corridori che ben si adattano a percorsi ondulati come quelli presentati nelle prime giornate: Daniel Oss (Bmc), Edvald Boasson Hagen (MTN Qhubeka), Simon Gerrans (Orica-GreenEDGE), Tony Gallopin e Tim Wellens (Lotto Soudal), Julian Alaphilippe e Niki Terpstra (Etixx-QuickStep), Thomas Voeckler (Europcar) e Filippo Pozzato (Lampre-Merida). Tony Martin (Etixx-QuickStep) indiscusso favorito per la cronometro.
TEAM CANNONDALE – GARMIN

1 TALANSKY Andrew United States
2 BAUER Jack New Zealand
3 HAAS Nathan Australia
4 KOREN Kristjan Slovenia
5 LANGEVELD Sebastian Netherlands
6 MARTIN Daniel Ireland
7 NAVARDAUSKAS Ramunas Lithuania
8 VAN BAARLE Dylan Netherlands

TEAM SKY

11 FROOME Christopher United Kingdom
12 BOSWELL Ian United States
13 DEIGNAN Philip Ireland
14 KENNAUGH Peter United Kingdom
15 POELS Wouter Netherlands
16 ROCHE Nicholas Ireland
17 ROWE Luke United Kingdom
18 STANNARD Ian United Kingdom

ASTANA PRO TEAM

21 NIBALI Vincenzo Italy
22 BOOM Lars Netherlands
23 GRIVKO Andriy Ukraine
24 GRUZDEV Dmitriy Kazahkstan
25 SCARPONI Michele Italy
26 TAARAMAE Rein Estonia
27 VANOTTI Alessandro Italy
28 WESTRA Lieuwe Netherlands

TEAM LOTTO NL – JUMBO

31 KELDERMAN Wilco Netherlands
32 BENNETT George New Zealand
33 BULGAC Brian Netherlands
34 KEIZER Martijn Netherlands
35 TANKINK Bram Netherlands
36 VAN EMDEN Jos Netherlands
37 VAN WINDEN Dennis Netherlands
38 WYNANTS Maarten Belgium

AG2R LA MONDIALE

41 BARDET Romain France
42 CHEREL Mickaël France
43 DUMOULIN Samuel France
44 GASTAUER Ben Luxembourg
45 PERAUD Jean Christophe France
46 RIBLON Christophe France
47 VAN SUMMEREN Johan Belgium
48 VUILLERMOZ Alexis France

ORICA GREENEDGE

51 GERRANS Simon Australia
52 HOWSON Damien Australia
53 KEUKELEIRE Jens Belgium
54 MEIER Christian Canada
55 CORT NIELSEN Magnus Denmark
56 SANTAROMITA Ivan Italy
57 YATES Adam United Kingdom
58 YATES Simon United Kingdom

LOTTO – SOUDAL

61 GALLOPIN Tony France
62 BENOOT Tiesj Belgium
63 BOECKMANS Kris Belgium
64 DE CLERCQ Bart Belgium
65 DOCKX Gert Belgium
66 LIGTHART Pim Netherlands
67 VAN DER SANDE Tosh Belgium
68 WELLENS Tim Belgium

MOVISTAR TEAM

71 VALVERDE BELMONTE Alejandro Spain
72 CASTROVIEJO NICOLAS Jonathan Spain
73 DOWSETT Alex United Kingdom
74 GADRET John France
75 HERRADA LOPEZ José Spain
76 INTXAUSTI ELORRIAGA Benat Spain
77 IZAGUIRRE INSAUSTI Gorka Spain
78 SUTHERLAND Rory Australia

TEAM KATUSHA

81 RODRIGUEZ OLIVER Joaquin Spain
82 CARUSO Giampaolo Italy
83 ISAYCHEV Vladimir Russia
84 LOSADA ALGUACIL Alberto Spain
85 MACHADO Tiago Portugal
86 SMUKULIS Gatis Latvia
87 TSATEVITCH Alexey Russia
88 VICIOSO ARCOS Angel Spain

BMC RACING TEAM

91 VAN GARDEREN Tejay United States
92 DENNIS Rohan Australia
93 OSS Daniel Italy
94 QUINZIATO Manuel Italy
95 ROSSKOPF Joey United States
96 SANCHEZ GONZALEZ Samuel Spain
97 SCHÄR Michael Switzerland
98 TEUNS Dylan Belgium

ETIXX – QUICK STEP

101 ALAPHILIPPE Julian France
102 BOUET Maxime France
103 DE LA CRUZ MELGAREJO David Spain
104 MARTIN Tony Germany
105 SERRY Pieter Belgium
106 TERPSTRA Niki Netherlands
107 VANDENBERGH Stijn Belgium
108 VELITS Martin Slovakia

TREK FACTORY RACING

111 MOLLEMA Bauke Netherlands
112 BEPPU Fumiyuki Japan
113 BUSCHE Matthew United States
114 IRIZAR ARANBURU Markel Spain
115 POPOVYCH Yaroslav Ukraine
116 WATSON Calvin Australia
117 ZOIDL Riccardo Austria
118 ZUBELDIA AGIRRE Haimar Spain

TINKOFF – SAXO

121 BELTRAN SUAREZ Eduard Alexander Colombia
122 HANSEN Jesper Denmark
123 KISERLOVSKI Robert Croatia
124 MCCARTHY Jay Australia
125 PETROV Evgeni Russia
126 PIRES Bruno Portugal
127 POLJANSKI Pawel Poland
128 SØRENSEN Chris Anker Denmark

IAM CYCLING

131 FRANK Mathias Switzerland
132 CLEMENT Stef Netherlands
133 HOLLENSTEIN Reto Switzerland
134 PANTANO GOMEZ Jarlinson Colombia
135 REYNES MIMO Vicente Spain
136 TANNER David Australia
137 VAN GENECHTEN Jonas Belgium
138 WYSS Marcel Switzerland

LAMPRE – MERIDA

141 FARIA DA COSTA Rui Alberto Portugal
142 BONO Matteo Italy
143 MODOLO Sacha Italy
144 SANTOS SIMOES OLIVEIRA Nelson Filipe Portugal
145 PLAZA MOLINA Ruben Spain
146 POZZATO Filippo Italy
147 SERPA PEREZ Jose Rodolfo Colombia
148 VALLS FERRI Rafael Spain

TEAM EUROPCAR

151 ROLLAND Pierre France
152 GAUTIER Cyril France
153 GUILLEMOIS Romain France
154 MARTINEZ Yannick France
155 NAULLEAU Bryan France
156 QUEMENEUR Perrig France
157 SICARD Romain France
158 VOECKLER Thomas France

COFIDIS, SOLUTIONS CRÉDITS

161 NAVARRO GARCIA Daniel Spain
162 BOUHANNI Nacer France
163 EDET Nicolas France
164 LAPORTE Christophe France
165 MATE MARDONES Luis Angel Spain
166 SENECHAL Florian France
167 SIMON Julien France
168 SOUPE Geoffrey France

FDJ

171 JEANNESSON Arnold France
172 COURTEILLE Arnaud France
173 DELAGE Mickael France
174 ELISSONDE Kenny France
175 FISCHER Murilo Antonio Brazil
176 PICHON Laurent France
177 REZA Kevin France
178 VAUGRENARD Benoît France

TEAM GIANT-ALPECIN

181 CRADDOCK Lawson United States
182 FAIRLY Caleb United States
183 GESCHKE Simon Germany
184 HAGA Chad United States
185 LUDVIGSSON Tobias Sweden
186 MEZGEC Luka Slovenia
187 TIMMER Albert Netherlands

MTN – QHUBEKA

191 BOASSON HAGEN Edvald Norway
192 CUMMINGS Stephen United Kingdom
193 FARRAR Tyler United States
194 JANSE VAN RENSBURG Jacques South Africa
195 JANSE VAN RENSBURG Reinardt South Africa
196 MEINTJES Louis South Africa
197 PAUWELS Serge Belgium
198 TEKLEHAYMANOT Daniel Eritrea

BORA-ARGON 18

201 BARTA Jan Czech Republic
202 BUCHMANN Emanuel Germany
203 HUZARSKI Bartosz Poland
204 PIMENTA COSTA MENDES José Joao Portugal
205 NERZ Dominik Germany
206 SALERNO Cristiano Italy
207 THURAU Bjorn Germany
208 VOSS Paul Germany


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*