ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Roland Garros, Errani unica azzurra in corsa. Grandi scontri ai quarti
Roland Garros, Errani unica azzurra in corsa. Grandi scontri ai quarti

Roland Garros, Errani unica azzurra in corsa. Grandi scontri ai quarti

Si preannuncia una fase finale del Roland Garros 2015 ricca di emozioni, quella che da domani vedremo in atto sul rosso di Parigi, dove sta andando in scena il secondo Grand Slam stagionale.

Avremo purtroppo solo un’azzurra tra i giocatori ancora rimasti in gara: sconfitta Flavia Pennetta, costretta ad arrendersi alla più giovane Garbine Muguruza per 63 63, è Sara Errani l’unica nostra portabandiera ad avanzare, confermando così il suo grande feeling col torneo francese. Quasi una formalità, per la ventottenne romagnola, sbarazzarsi della tedesca Julia Georges: 62 62 il punteggio finale in un’ora e 10 minuti di gioco e per il quarto anno consecutivo l’onore di essere tra le prime otto giocatrici del Roland Garros.

L’ostacolo che le si presenterà davanti è tuttavia un  osso duro: stiamo parlando della numero uno Serena Williams, che più volte le ha sbarrato la strada nei momenti decisivi delle ultime stagioni. La tennista statunitense, che nell’ultimo turno ha battuto la connazionale Sloane Stephens per 16 75 63, rimane la favorita non soltanto della partita, ma dell’intero torneo, specie dopo l’eliminazione della campionessa uscente Maria Sharapova per mano di Lucie Safarova.

Grande attesa per i match del tabellone maschile. Gli ottavi di finale disputati quest’oggi hanno dato gli esiti sperati e da domani, quindi, potremmo vederne delle belle. Tutto facile per Roger Federer, che nel prosieguo di ieri conto Gael Monfils ha avuto vita agevole, imponendosi per 63 46 64 61. Domani in programma l’ennesimo derby, come già accaduto due settimane fa a Roma, contro Stanislaw Wawrinka (secondo match a partire dalle 14 sul Suzanne Lenglen, che potrà essere seguito sui canali Eurosport).

Ma il quarto di finale più atteso sarà senza alcun dubbio quello che mercoledì vedrà di fronte Novak Djokovic e Rafael Nadal. Dispiace che uno dei due debba uscire perché trattasi del dominatore 2015, nonché #1 al mondo, e del dominatore su terra rossa dell’ultimo decennio, che qui è alla ricerca del decimo successo. Quest’oggi il serbo ha abbattuto Richard Gasquet per 61 62 63, mentre lo spagnolo ha concesso un set all’americano Jack Sock, ma alla fine ha prevalso per 63 61 57 62.

Ottima notizia, per i colori italiani, nel doppio maschile: Simone Bolelli e Fabio Fognini, che vantano già in questo 2015 il primo Slam in Australia, hanno centrato la semifinale anche a Parigi.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*