ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B playoff: Vicenza-Pescara 2-2, continua il sogno dei delfini biancazzurri
Serie B playoff: Vicenza-Pescara 2-2, continua il sogno dei delfini biancazzurri

Serie B playoff: Vicenza-Pescara 2-2, continua il sogno dei delfini biancazzurri

Dopo l’1-0 dell’andata, Vicenza-Pescara finisce 2-2: la gara del Menti premia dunque i pescaresi di Massimo Oddo, che approdano in finale playoff di Serie B contro il Bologna.

Niente da fare per la banda biancorossa di Pasquale Marino, finita clamorosamente terza in campionato ma che aveva tutte le carte per tentare la scalata alla Serie A.

Partita visibilmente in salita per i veneti al 4’: Zampano anticipa Gentili e crossa sul secondo palo dove Sampirisi devia sfortunatamente nella porta di Bremec.

La partita però è aperta: il Pescara non disdegna le ripartenze in velocità, il Vicenza dopo un iniziale tentennamento comincia a reagire. Moretti al 24’ lambisce il palo, al 34’ ci prova Cinelli. E al 45’ il pari vicentino è servito: di rabbia e di forza, Moretti strappa palla a Zampano sulla trequarti, penetra in area, ne supera due e batte Fiorillo. È il gol che riapre partita e qualificazione.

Nella ripresa il Vicenza va due volte vicino al raddoppio ancora con Moretti di sinistro e con Cocco che però non arriva sul traversone di Di Gennaro. Al 14’ squilla anche il Pescara, con Politano che spara in porta e Bremec che si esalta, e al 20’ i biancoazzurri puniscono ancora il loro ex mister.

Traversone del solito Zampano dalla destra, e l’islandese Bjarnason la butta dentro di testa da pochi passi. L’ex Sampdoria dimostra di essere ancora una volta decisivo anche in fase realizzativa.

I delfini vorrebbero chiuderla con Selasi al 30’, ma il destro secco va fuori di pochissimo. Il Vicenza però non demorde e trova ancora il pareggio grazie a bomber Cocco, autore di una stagione formidabile, con il gol del 2-2 al 36’.

Al 40’ Melchiorri indirizza la palla sotto il sette, ma Bremec gli dice no con un intervento miracoloso. I biancorossi tentano l’ultimo assalto, ma non c’è niente da fare: in finale ci va il Pescara.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*