ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Roland Garros, finale femminile Safarova-Serena Williams
Roland Garros, finale femminile Safarova-Serena Williams

Roland Garros, finale femminile Safarova-Serena Williams

La finale femminile del Roland Garros 2015 sarà tra Lucie Safarova e Serena Williams E’ questo l’esito delle semifinali del secondo Grand Slam della stagione, in corso di svolgimento sulla terra rossa di Parigi.

Il primo match a disputarsi è stato quello tra Lucie Safarova ed Ana Ivanovic. La serba partiva con i favori del pronostico perché tornata a giocare – dopo anni – un tennis di alto livello, proprio dove riuscì a trionfare nell’ormai lontano 2008. E invece ad avere la meglio è stata la ceca, che si è imposta in due set con un doppio 75.

Occasione persa per la serba – che in tribuna aveva uno spettatore d’eccezione, il suo fidanzato Bastian Schweinsteiger – in vantaggio per 5 a 2 nel primo parziale, salvo poi cedere cinque game consecutivi all’avversaria. Nel secondo set la partita procede in maniera più lineare, ma è la Safarova a giocare i colpi migliori, mandando in confusione l’ex numero uno al mondo nei momenti decisivi.

Nella seconda semifinale, la sorprendente belga Timea Bacsinszky lotta, conquista un set, ma alla fine deve cedere alla supremazia incontrastata di Serena Williams, che per 46 64 60 conquista la sua 24^ finale Slam, la terza a Parigi.

Disputata quest’oggi anche la semifinale del doppio maschile che vedeva impegnati i nostri Fabio Fognini e Simone Bolelli, alla ricerca del secondo Slam stagionale. Ma anche questa volta il duo italiano ha dovuto arrendersi alla coppia più forte del circuito, quella formata dai fratelli statunitensi Bryan, che si sono imposti col punteggio di 63 63.

Domani grande attesa per le semifinali maschili. Si sconteranno, a partire dalle 13 sul Philippe Chatrier (diretta su Eurosport) Jo-Wilfried Tsonga, che sogna di riportare il titolo in Francia dopo quasi trent’anni, e Stanislas Wawrinka, il quale spera di raggiungere la finale nello Slam parigino dopo aver trionfato in Australia lo scorso anno.

A seguire, il numero uno al mondo Novak Djokovic, che ieri ha posto fine all’era sul rosso di Rafael Nadal, sfiderà Andy Murray, che invece su questa superficie in questa stagione sta dando il meglio di sé (già in bacheca Stoccarda e Madrid).


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*