ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Resa Djokovic, il Roland Garros è di uno straripante Wawrinka!
Resa Djokovic, il Roland Garros è di uno straripante Wawrinka!

Resa Djokovic, il Roland Garros è di uno straripante Wawrinka!

Addio Grand Slam, Djoko. Sembrava potesse essere l’anno buono per provare a centrare la storica impresa, ma anche quest’anno Novak Djokovic deve dire addio ai sogni di conquistare i quattro Major nello stesso anno. E ancora una volta è il Roland Garros a fermarlo. Dopo le due sconfitte subite in passato da Rafael Nadal, questa volta il giustiziere del numero uno al mondo risponde al nome di Stanislas Wawrinka.

Lo svizzero si è reso protagonista di una partita esemplare, a dir poco fantastica, giocata ad altissimo livello, tanto da mettere in ginocchio la potenza del serbo, indomabile e quasi ingiocabile in questo 2015 in cui ha collezionato Australian Open e quattro Masters 1000.

Tre ore e dodici minuti di gioco e quattro set per scoprire il vincitore dell’unico Slam che si disputa su terra rossa; 46 64 63 64 il punteggio finale, che premia il coraggio dell’elvetico che, lasciatosi finalmente alle spalle l’etichetta di numero due del suo paese – il numero uno Roger Federer rimarrà tale per sempre, ma il calo di rendimento di The King e l’imperiosa ascesa di Stan sono sotto gli occhi di tutti – ed è riuscito a giocare a viso aperto contro il più quotato avversario, mettendolo più volte in difficoltà grazie al suo gioco aggressivo sin dal servizio.

Ok la partenza di Nole, che vince il primo set per 46, conquistando il break decisivo su un doppio fallo di Wawrinka sul 3 pari. Ma il vincitore degli Australian Open 2014 non appare affatto demoralizzato e nel secondo parziale va vicino per due volte al break, fino a riuscirci, vincendo per 64 e portandosi a casa ancor più agevolmente il terzo set per 63.

Le certezze di Djoko cominciano a vacillare, tanto che, in vantaggio per 3-0 nel quarto set, assiste alla nuova rimonta del trentenne di Losanna, che annulla tre palle break di fila su 4-4, chiude il game e poi, al servizio, con il suo colpo vincente, il rovescio lungo linea, sigla il punto decisivo: il Roland Garros 2105 è suo!

Alle nove vittorie di Nadal dell’ultimo decennio vanno quindi aggiunte le due vittorie della nazionale svizzera: Federer nel 2010 e Wawrinka quest’anno portano un  po’ di rossocrociato su un campo ormai monopolio spagnolo.

Stan Wawrinka è il nuovo numero quattro al mondo. Il suo primo pensiero al suo allenatore, Magnus Norman, che mai è riuscito a trionfare qui – nel 2000 perse da Gustavo Kuerten – ed è riuscito nell’impresa ora da coach.

 


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*