ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Baku 2015, prime medaglie azzurre dal karate: argenti per Maresca e Busà
Baku 2015, prime medaglie azzurre dal karate: argenti per Maresca e Busà

Baku 2015, prime medaglie azzurre dal karate: argenti per Maresca e Busà

Porta a casa due medaglie d’argento l’Italia nella 1^ giornata del Giochi Olimpici Europei di Baku 2015.

E’ il karate a sbloccare il medagliere azzurro, grazie alle prestazioni di Luca Maresca e Luigi Busà. Il primo, nella specialità kumite, categoria 60 kg, dopo aver battuto, nell’ordine, il serbo Marko Antic (5- 0), l’albanese Marqeshi (8-0) e lo spagnolo Gomez Garcia (2-1), si è arreso in finale al beniamino di casa Firdovsi Farzaliyev, che ha chiuso con un perentorio 4-0.

Ancora un azero a privare l’Italia del primo oro. Ad imporsi su Luigi Busà (categoria 75 kg), è stato Rafael Aghayev, che ha siglato il colpo decisivo a pochi secondi dalla conclusione di un match molto equilibrato e disputato ad armi pari. Nei turni eliminatori, l’azzurro aveva superato prima il cipriota Loizides (1-0), poi il francese Da Costa (2-0), prima di venire sconfitto per 0-2 dal tedesco Bitsch. In semifinale, vittoria sul turco Eltemur per parere dei giudici (match concluso sul 4-4), prima della sconfitt afinale sul favorito giocatore di casa.

Medaglie di legno dalla mountain bike: nel cross country uominiGerhard Kerschbaumer deve accontentarsi del quarto posto al termine di una gara che ha visto il netto dominio s vizzero (oro Schurter con 1:41:04, argento Fluckiger e bronzo Giger). Nono posto per un Marco Aurelio Fontana sottotono (1:45:11), prova finita prima del tempo per Andrea Tiberi. Quarto posto anche dalla prova femminile con Eva Lechner: di nuovo oro elvetico con la Neff (1:31:05) davanti alla connazionale Stirnemann e alla polacca Wloszczowska. L’altra azzurra Lisa Rabensteiner ha concluso in diciottesima posizione.

Posizione lontane dai vertici per le italiane impegnate nel triathlonElena Maria Petrini e Alessia Orla, dopo buone prove di nuoto e ciclismo, hanno perso molte posizioni nella corsa, chiudendo con dei poco significativi 27° e 29° posto. Terzo oro svizzero di giornata con Nicole Spirig (2:00:28) davanti alla olandese Rachel Klemer (2:01:44) e alla svedese Lisa Norden 2:01:46.

Finisce ai quarti di finale l’avventura di Daigoro Timoncini nella lotta greco romana: dopo la vittoria sul georgiano Kajaia, la sconfitta per mano del turco Cenk Ildem.

Nuoto sincronizzatoNoemi Carrozza quarta nella prima prova del programma singolo con 84,93 punti (in testa la rusa Neboranko con 89.13), così come quarte sono le ragazze del team azzurro (84,8000 punti, a fronte degli 89.0000 della Russia al comando).

Infine gli sport di squadra. Bene il volley femminile: 3-0 sul Belgio nella prima giornata del girone A (25-22; 25-20; 25-20 i parziali); bene anche il Settebello, che al debutto nel girone A ha avuto la meglio sulla Francia per 12-5 (4-3; 1-1; 1-0; 6-1). Meno bene il Setterosa, sconfitto dalla Spagna per 8-10 (0-3;2-2;2; 5-2; 1.3) nel  primo incontro del girone B.

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*