ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Copa America: Messico a casa, manita Cile alla Bolivia
Copa America: Messico a casa, manita Cile alla Bolivia

Copa America: Messico a casa, manita Cile alla Bolivia

Gol e spettacolo nell’ultima giornata del gruppo A di Copa America. Gioiscono l’Ecuador, che elimina il Messico con l’1-2, e la Roja, 5-0 alla Bolivia.

Allo stadio El Teniente di Rancagua la Tri torna a sperare nei quarti grazie alla vittoria e gioca così un brutto scherzo ai messicani estromettendoli dalla competizione.

Ecuador più intraprendente sin dai primi minuti, con Bolaños pericoloso e Paredes e Ibarra a stuzzicare più e più volte l’affannata difesa messicana. Solo al 24’ la formazione di Herrera rompe gli indugi con un tiro di Vuoso che sfiora il palo. Qualche minuto dopo però gli uomini di Quinteros vanno in vantaggio: Ayala imposta, Lastra porta palla e serve Valencia che vede libero Bolaños per il tocco finale: è 1-0 Tri.

Nella ripresa il Messico non è in grado di reagire, e al 57’ arriva il raddoppio avversario: Valencia solo davanti al portiere conclude alla perfezione l’assist dell’irrefrenabile Bolaños.

La squadra nordamericana ha l’occasione per riaprire l’incontro al 63’: Ayala è trattenuto da Achillier in piena area di rigore, e Jimenez dal dischetto non sbaglia tirando centrale il gol dell’1-2.

Ma è un fuoco di paglia: l’Ecuador è più in partita e innervosisce i messicani (espulso il tecnico Herrera) e si fa preferire anche sottoporta, con Montero e Bolaños ancora pericolosi. I verdi ci provano con Fabian che spedisce alto e Vuoso che manda fuori di un soffio all’ultimo minuto. L’Ecuador vince meritatamente e torna a sperare nei quarti, il Messico a sorpresa capitola.

https://www.youtube.com/watch?v=KGtVEAkgr-E

Tutto facile invece per il Cile. Più che Vidal, ancora scosso dalle vicende post-incidente, a infiammare lo stadio di Santiago ci pensa il Mago Valdivia – prestazione maiuscola con tanti assist, mentre Sanchez finalmente rompe l’astinenza da gol con la Roja che durava da ben 7 mesi. Alla fine la Bolivia si prende sulla faccia un 5-0 comunque indolore, perché passa da seconda.

Nel primo tempo la squadra di Sampaoli va in vantaggio dopo soli 3’ con Aranguiz (assistenza di Edu Vargas). Poi doppio incrocio di Sanchez su due calci di punizione: prima il palo poi l’incrocio negano la gioia all’attaccante dell’Arsenal.

Poi però il gol per il Nino Maravilla arriva: stupenda azione in contropiede orchestrata proprio da Sanchez, difesa boliviana in bambola e tocco indietro per Valdivia, il Mago rende il favore al numero 7 che segna in tuffo di testa: arriva così il 2-0.

La Bolivia è già qualificata e non si spreme più di tanto per riacciuffare il risultato, disputando comunque con orgoglio tutta la ripresa. Dopo il tiro di Moreno ben controllato da Bravo, il Cile segna ancora: cross di Henriquez da destra, e Aranguiz fa doppietta: è il 3-0, firmato dal giocatore dell’Internacional, migliore in campo della partita.

C’è gloria pure per Medel che inizia e conclude l’azione indisturbato dopo l’ennesimo assist al bacio di Valdivia: morbido loop sulla testa dei boliviani, e il Pitbull con una delizia cala il poker.

In mezzo a tanto spettacolo, c’è ancora tempo per vedere la manita: il capitano boliviano Raldes devia nella sua porta il traversone basso di Henriquez, è 5-0 ma con grande rispetto nessuno esulta.

https://www.youtube.com/watch?v=fYF25Z8D45Y

Finisce 5-0: uno schiaffo alle polemiche su Vidal (sostituito all’intervallo), per Sampaoli e per tutta la Roja.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*