ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Halle, finale Seppi-Federer
Halle, finale Seppi-Federer

Halle, finale Seppi-Federer

Sarà la finale che tutti i tifosi italiani si attendevano, quella che vedremo domani al Gerry Weber Open, Masters 500 che si sta disputando sull’erba di Halle, in Germania. Saranno Andreas Seppi e Roger Federer a contendersi il trofeo 2015 di quest’importante torneo di preparazione a Wimbledon.

Tutto secondo pronostico per Roger Federer: lo svizzero, #1 del seeding, ha battuto con un duplice 76 il croato Ivo Karlovic, che nella giornata di ieri aveva stabilito contro Tomas Berdych il nuovo record mondiale di aces in una partita al meglio dei te set (45). Quest’oggi, però, il tennista balcanico si è dovuto arrendere all’asso elvetico, campione in carica e alla ricerca dell’ottavo trionfo ad Halle, che ha avuto la meglio nei due tie break.

Ancora un ritiro permette ad Andreas Seppi di proseguire il turno. Dopo il forfait di Gael Monfils ai quarti, è giunto quello in semifinale di Kei Nishikori, che ha alzato bandiera bianca sul 4-1 in favore dell’altoatesino a causa di un problema al polpaccio sinistro.

Per l’azzurro si tratta della finale più importante in carriera perché appartenente al circuito ATP 500: riuscirà l’azzurro – che può contare su una condizione atletica più fresca in virtù dei minuti in meno giocati negli ultimi due match – a fermare King Roger alla finale numero 130 in carriera? Lo scopriremo domani a partire dalle 13 (diretta su SuperTennis).

Agli Aegon Championships, Masters 500 di scena sull’erba del Queen’s, Londra, è Kevin Anderson il primo finalista: il sudafricano ha battuto in tre set – 63 67 63 – il francese Gilles Simon, contando in particolare su un’ottima percentuale al servizio, conquistando la sua terza finale in carriera, certamente la più prestigiosa.

Sarà Andy Murray a sfidare Anderson in finale: allo scozzese la sfida contro Viktor Troicki giocata in due riprese. Cominciata nella giornata di sabato ma interrotta sul 3-3 per pioggia, si è conclusa domenica, poco più di due ore prima dell’inizio della finale, con il punteggio di 63 76 a favore del ventisettenne di Dunblane, chiamato così ad un vero tour de force per cercare di portare a casa il quarto trofeo a Londra.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*