ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > World League: l’Italvolley schianta di brutto col Brasile
World League: l’Italvolley schianta di brutto col Brasile

World League: l’Italvolley schianta di brutto col Brasile

World League, niente da fare, nessuna replica della grande serata del Foro Italico: l’Italia di Berruto crolla letteralmente contro il Brasile al Mandela Forum di Firenze, è 0-3 verdeoro.

I vicecampioni del Mondo si sono così presi la loro rivincita dopo il 3-2 azzurro di venerdì, ipotecando pure la conquista della Pool B. Un bruttissimo passo indietro invece per Travica e compagni, apparsi in netta inferiorità da tutti i punti di vista rispetto alla magica notte capitolina.

Nel remake della semifinale di World League 2014 che si giocò proprio nell’impianto fiorentino, il risultato è lo stesso: un 3-0 inequivocabile che non lascia adito a giustificazioni, ma deve far riflettere soprattutto sugli errori compiuti dai ragazzi di Berruto.

Molto deficitario il servizio: 17 errori in battuta nei primi due set (22 nel computo complessivo, praticamente un set regalato agli avversari), e verdeoro che sono scappati via amministrando con agilità la partita, conclusasi col seguente punteggio: 25-23; 25-22; 25-16.

L’Italia ha risposto comunque presente nei primi due parziali, grazie a una fase offensiva vivace e alla capacità di contrattacco, ma Bruninho e soci sono sembrati sempre in controllo.

L’unica a salvarsi è l’irriducibile Ivan Zaytsev (11 punti), grazie a un ottimo rendimento in attacco; Birarelli ci mette tanto impegno, altri azzurri insufficienti (male soprattutto Vettori, Lanza e Anzani, tanto propositivi a Roma).

Per il resto oltre al servizio pessimo, i brasiliani hanno dominato anche a muro, 8-1, contando anche sull’apporto di Evandro Guerra, mvp con 20 punti.

Qui le dichiarazioni del post gara del ct Mauro Berruto: Il Brasile ha giocato un’ottima partita, facendo una prestazione maiuscola. (…) Noi abbiamo detto che stiamo cercando di stabilizzare alcune cose ed oggi abbiamo dimostrato che dobbiamo ancora lavorare per farlo.”

Per fortuna la Serbia ha rifilato nel weekend un doppio 3-0 all’Australia: la qualificazione è quasi in tasca, per la certezza aritmetica bisognerà andare a fare punti a Novi Sad contro i serbi nel prossimo weekend.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*