ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Olimpiadi 2024, Parigi si candida. Roma nei guai
Olimpiadi 2024, Parigi si candida. Roma nei guai

Olimpiadi 2024, Parigi si candida. Roma nei guai

Si aggiunge la città di Parigi alla lista delle pretendenti pronte ad ospitare le Olimpiadi 2024. Dopo Boston, Amburgo e Roma, ecco che la capitale francese, per voce del suo sindaco Anne Hidalgo, ha annunciato di aver raggiunto l’accordo col governo centrale per provare a convincere il Cio ad assegnarle l’organizzazione del più importante evento planetario.

“Andiamo, siamo pronti a costruire una bella vittoria“. Con queste parole il primo cittadino ha rotto ogni indugio e ha compiuto il primo passo in avanti. Non poteva certamente mancare il messaggio del Presidente francese Francois Hollande, che attraverso twitter ha scritto: “Parigi 2024 sarà una grande mobilitazione per il nostro Paese. Volere i Giochi è voler condividere un grande evento. Vuol dire realizzarlo insieme”.

A mobilitarsi, oltre alle due personalità già citate e al promotore dell’evento, Bernard Lapasset, oggi numero uno della Federazione Internazionale di Rugby ed in passato Capo del Comitato Olimpico Francese, anche 150 sportivi di alto livello, tra cui il primatista mondiale di salto con l’asta Renaud Lavillenie, che ha espresso la grande volontà di tutti i suoi connazionali e colleghi di poter ammirare alla Villa Lumiere i Giochi.

Ricordiamo che Parigi ha già ospitato ben due edizioni delle Olimpiadi, nel 1900 e nel 1924, e quella del 2024 giungerebbe dunque a 100 anni esatti di distanza dall’ultima volta.

Con la candidatura avanzata dai cugini d’oltralpe, la strada di Roma si fa più dura. Gli scandali che stanno coinvolgendo su tanti fronti il nostro Paese – primo fra tutti, quello di Mafia Capitale – di certo non giovano alla già poco nobile immagine dell’Italia agli occhi delle altre nazioni.

Il Presidente del Comitato promotore di Roma 2014, Luca Cordero di Montezemolo, tuttavia non ci sta ad arrendersi: “Arrendersi vorrebbe dire tirar giù la saracinesca sul futuro di Roma“, sono le parole dell’ex presidente Ferrari, che ha aggiunto come sia consapevole che tutto vada fatto “con grande trasparenza”, ma ha auspicato che ci sia anche “uno straordinario spirito di squadra” perché “Parigi è un candidato fortissimo“. “Sarebbe delittuoso pensare che una situazione di obiettiva difficoltà politica e non solo di Roma possa precludere ad una grande sfida fondamentale per il futuro di Roma”, ha concluso.

Non solo Parigi. Nelle ultime ore anche Budapest starebbe vagliando l’ipotesi di avanzare la propria candidatura. Il comitato promotore ungherese ha già stimato il costo dell’evento: 2,48 mld di euro, a fronte, però, di introiti pari a 3,5 mld.

Il 15 settembre è il termine ultimo per presentare tutte le candidature ed il Cio annuncerà la città che ospiterà i Giochi Olimpici del 2024 nell’estate del 2017.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*