ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tris Adriano Malori: ancora lui il campione italiano a crono
Tris Adriano Malori: ancora lui il campione italiano a crono

Tris Adriano Malori: ancora lui il campione italiano a crono

Adriano Malori si conferma campiona nazionale a cronometro. Il corridore parmense in forza al Team Movistar ha rispettato i pronostici ed ha vinto la prova contro il tempo disputata sul circuito di Bogogno, in provincia di Novara, organizzata dall’Associazione Ciclistica Arona.

44’13” il tempo impiegato dal vincitore per percorrere i 26.300 km in programma. Staccatissimi tutti gli altri, a cominciare da Moreno Moser (Cannondale-Garmin) che riesce a tornare competitivo in una prova che si adatterebbe alle sue caratteristiche, terminando secondo a 1’01” dal leader.

A chiudere il podio è Daniele Bennati (Tinkoff-Saxo), a 1’13”, capace di far nettamente meglio di uno spento Manuele Boaro, suo compagno di squadra, considerato alla vigilia l’avversario numero uno di Malori.

Buona la quinta piazza del neoprofessionista Manuel Senni (Bmc), mentre  l’altro neo-pro Federico Zurlo (UnitedHealthcare) arriva undicesimo. A chiudere la classifica, composta solamente da quattordici corridori, è Michele Scartezzini (MG.Kvis Vega), giunto a 4’33”.

Per Adriano Malori si tratta del terzo successo al tricolore a cronometro – dopo quelli del 2011 e del 2014 – tanti quanti ne aveva siglati Marco Velo agli inizi degli anni 2000. Ancora lontano, per il momento, Marco Pinotti, a quota sei successi, anche se il corridore parmense ha dalla sua l’età che potrà permettergli di incrementare il suo numero di vittorie.

Ci tenevo a vestire di nuovo la maglia“, sono le parole del nostro specialista, ormai di livello internazionale, delle prove contro il tempo, che ricorda come si tratta della sua sesta maglia tricolore, comprese quelle nelle categorie giovanili”. Ora spazio al Tour de France, dove sarà chiamato a scortare Nairo Quintana alla conquista della maglia gialla, ma dove spera, già nel cronoprologo di Utrecht, di lasciare il segno: “Sarebbe un sogno […] Non sarà per niente facile realizzarlo perché alla Grande Boucle ci saranno al via tutti i migliori”.

Ordine d’arrivo:

1. Adriano Malori (Movistar) 44’13”
2. Moreno Moser (Cannondale – Garmin) +1’01”
3. Daniele Bennati (Tinkoff – Saxo) +1’13”
4. Alan Marangoni (Cannondale – Garmin) +1’44”’
5. Manuel Senni (BMC) +1’45”
6. Manuele Boaro (Tinkoff – Saxo) +1’56”
7. Simone Antonini (Wanty – Groupe Gobert) +1’58”
8. Marco Canola (UnitedHealthcare) +2’13”
9. Nicola Dal Santo (Amore & Vita) +2’29”
10. Tiziano Dall’Antonia (Androni – Sidermec) +2’57”
11. Federico Zurlo (UnitedHealthcare) +3’01”
12. Riccardo Stacchiotti (NIPPO – Vini Fantini) +3’13”
13. Luca Sterbini (Bardiani – CSF) +3’30”
14. Michele Scartezzini (MG.Kvis Vega) +4’33”


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*