ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Rio 2016, le divise ufficiali dell’Italia firmate Armani
Rio 2016, le divise ufficiali dell’Italia firmate Armani

Rio 2016, le divise ufficiali dell’Italia firmate Armani

Una partnership che prosegue feconda da tre anni. Dopo Londra 2012 e Sochi 2014, anche per i Giochi Olimpici di Rio 2016 la nazionale italiana sarà rappresentata da divise firmate Giorgio Armani. Un connubio vincente, quello siglato quest’oggi tra lo storico marchio d’abbigliamento made in Italy e le eccellenze del nostro sport nel corso di una conferenza di presentazione tenutasi a Milano.

A fare gli onori di casa, il Presidente del Coni Giovanni Malagò, che ha esordito affermando: “Faremo il massimo sotto il profilo dell’impegno e della passione, sicuramente saremo i più eleganti“. Sotto gli occhi di personalità quali Roberto Fabbricini (Segretario Generale del Coni), Carlo Mornati (Vice Segretario Generale e Responsabile della Preparazione Olimpica), Luca Pancalli (Presidente del CIP) e Alberto Miglietta (Amministratore Delegato di Coni Servizi), il numero 1 dello sport azzurro ha ringraziato lo stilista piacentino, definendolo “un valore aggiunto”.

“Lo sport mi fa sentire parte del mondo in modo diverso, guardando gli atleti ho visto voglia di vincere. Una sensazione speciale” sono state le sincere parole di Giorgio Armani, che ha chiamato alla sfilata molti tra coloro che rappresenteranno il tricolore tra un anno in Brasile.

Sono stati protagonisti della passerella, tra gli altri: Daniele Greco, Libania Grenot, Valeria Straneo (Atletica); Tatiana Gauderzo (Ciclismo); Alberto Busnari, Vanessa Ferrari, Matteo Morandi (Ginnastica); Giulia Quintavalle, Elio Verde (Judo); Dalma Caneva, Daigoro Timoncini (Lotta); Marco Orsi (Nuoto); Matteo Aicardi, Alex Giorgetti (Pallanuoto); Matteo Piano, Nadia Centoni (Pallavolo); Valerio Aspromonte, Alice Volpi (Scherma); Leonardo Basile, Carlo Molfetta (Taekewondo); Michele Frangilli, Marco Galiazzo, Mauro Nespoli (Tiro con l’Arco); Flavia Tartaglini (Vela).

E poi alcuni degli atleti dello sport paralimpico: Filippo Carossino (Basket in carrozzina); Elisabetta Mijno (Tiro con l’arco paralimpico); Beatrice Vio (Scherma in carrozzina), Alberto Buccoliero (Paracanoa); Annalisa Minetti (Ciclismo non vedente); Sara Morganti (Equitazione Paralympica); Giulia Ghiretti, Federico Morlacchi (Nuoto Paralimpico); Eleonora De Paolis (Canottaggio Paralimpico).

Il kit che verrà consegnato a ogni atleta al momento della partenza per Rio includerà: tutegiubbino waterproof (smanicato e manica lunga), polo (manica corta e lunga, con impressa la scritta Fratelli d’Italia sul colletto tricolore), bermudapantaloni cargo (corti e lunghi), scarpe da running.

Il CONI ha 101 anni di storia, siamo quinti nel medagliere olimpico: il prestigio e la nostra struttura ci rendono un modello da seguire, grazie a un’unicità che ci caratterizza da sempre. Abbiamo seminato molto, siamo sicuri che raccoglieremo nei prossimi anni, anche in discipline inaspettate, perché abbiamo lavorato in profondità” sono state le parole dense d’auspicio con cui Malagò ha concluso la serata evento.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*