ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Wimbledon, day 5: rischia Serena, bene le altre big
Wimbledon, day 5: rischia Serena, bene le altre big

Wimbledon, day 5: rischia Serena, bene le altre big

Tutto nella norma nel primo dei due giorni dedicati al terzo turno dei Championships di Wimbledon, terzo Slam della stagione in corso sull’erba dell’All England Lawn Tennis Club di Londra.

La prima a scendere in campo è Maria Sharapova, che sull’erba più famosa al mondo ha trionfato ben undici anni fa, nel lontano 2004: nessun problema a sbarazzarsi di Irina Begu, ultima superstite della compagine romena che ha perso all’esordio la numero uno Simona Halep, col punteggio di 64 63.

In scioltezza la maggiore delle sorelle Williams: Venus lascia cinque game ad Aleksandra Krunic e chiude col punteggio di 63 62. Maggiori difficoltà quelle incontrate dalla numero uno al mondo Serena, che lascia un set alla britannica Heather Watson, autrice di una gran bella partita ed in vantaggio per 3-0 nel parziale decisivo, ma alla fine l’americana ritrova la sua formidabile grinta, che le permette di vincere per 62 4675.

Prossima avversaria per Masha, Zarina Diyas, che continua la sua sorprendente corsa – tra le vittime anche  Flavia Pennetta – estromettendo dal torneo anche la tedesca Andrea Petkovic: 75 64 lo score finale in favore dell’atleta kazaka. Bene Vika Azarenka, che con un doppio 64 elimina Kristina Mladenovic, e Coco Vandeweghe, che passeggia su una Samantha Stosur mai in partita e battuta con un eloquente 62 60. Doppio 75 per Belinda Bencic su Bethanie Mattek-Sands, tre set impiega invece Lucie Safarova per fermare Sloane Stephens (36 63 61).

Domani torna in campo l’unica azzurra rimasta nel tabellone femminile, Camila Giorgi. Avversaria tutt’altro che semplice per la maceratese: Caroline Wozniacki, numero 5 wta, è tra le più quotate ad andare avanti. Tuttavia, l’italiana non è affatto spaventata, complice un successo già ottenuto contro la danese agli US Open 2013: “Lei è molto forte da fondo campo, ma io devo solo pensare al mio gioco […] Sono ottimista”. Nei primi due turni, l’azzurra ha mostrato un gran bel tennis, evidenziando il suo feeling con l’erba, che due settimane fa le ha regalato il primo titolo in carriera, a  ‘s-Hertogenbosch.

Clicca qui per i risultati del tabellone maschile.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*