ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Wimbledon, day 6: Seppi cede a Murray
Wimbledon, day 6: Seppi cede a Murray

Wimbledon, day 6: Seppi cede a Murray

Seconda e ultima giornata dedicata al terzo turno dei Championships di Wimbledon, terzo Slam della stagione in corso sull’erba britannica dell’All England Lawn Tennis Club.

Andreas Seppi è l’ultimo italiano a lasciare il torneo: nulla da fare conto Andy Murray, che si impone in quattro set col punteggio di 62 62 16 61 in poco più di due ore di gioco. Non si può definire una partita combattuta e lo si evince chiaramente dal punteggio: primi due set nettamente a favore dello scozzese; l’azzurro si riprende nel terzo parziale, lasciando a uno l’avversario, che però ritorna a giocare nel quarto e decisivo set, lasciando a sua volta ad un solo game l’altoatesino.  Comunque un buon torneo da parte di Sepppi, che si arrende ad uno dei grandi favoriti alla vittoria finale, onorando comunque la stagione sull’erba che ha toccato il suo culmine con la finale persa da Roger Federer ad Halle.

Qualche brivido, ma alla fine Roger Federer riesce ad approdare ai quarti di finale. L’australiano Samuel Groth, suo avversario, mette paura al campione svizzero per un set, il terzo, dopo che i primi due erano scivolati piuttosto tranquilli dalla parte dell’elvetico e approfittando di un passaggio a vuoto del più quotato dei due giocatori. Situazione ritornata alla normalità nel quarto set, chiuso con un facile 62 da parte di Federer. Dopo oltre due ore di gioco, lo score finale è di 64 64 67 62.

Terminato quest’oggi l’incontro cominciato ieri tra Marin Cilic e John Isner: al quinto set, sul 10 pari, si ipotizzava una nuova interminabile maratona, come quella che aveva visto protagonista lo stesso Isner contro Nicolas Mahut nel match più lungo della storia del tennis (Wimbledon 2012). Invece è bravo il croato ad entrare in campo con la voglia di chiudere subito i conti ed il punto decisivo arriva su un doppio fallo dello statunitense, che ha proprio nel servizio la sua arma migliore. Risultato finale: 76 67 64 67 12 10.

Impiegano quattro set anche Viktor Troicki (piegato Dustin Brown, giustiziere di Rafa Nadal, per 64 76 46 63) ed Ivo karlovic, che pone fine alla corsa di Jo-Wilfried Tsonga: già ad un passo dall’eliminazione nel turno precedente, il francese viene questa volta messo al tappeto dal gigante croato per 76 46 76 76. Tre set servono a Roberto Bautista per mettere ko il georgiano Nikoloz Basilashvili (76 60 61).

È Vasek Pospisil ad avere la meglio dopo cinque combattuti set di James Ward: 64 36 26 63 86 il punteggio in favore del canadese, che manda a casa il britannico. Fatica più del previsto Tomas Berdych per superare Pablo Andujar: 46 60 63 76 il punteggio finale a favore del ceco e ottavi di finale raggiunti. Va a Gilles Simon il derby francese contro Gael Monfils: 36 63 76 26 62 il punteggio al termine di un match molto tirato, che ha finito col premiare il tennis compassato ma efficace del primo.

Clicca qui per i risultati del tabellone femminile.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*