ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Wimbledon: Djokovic trema, ma avanza. Il quadro dei quarti maschili
Wimbledon: Djokovic trema, ma avanza. Il quadro dei quarti maschili

Wimbledon: Djokovic trema, ma avanza. Il quadro dei quarti maschili

Trema Novak Djokovic nell’ultimo match degli ottavi di finale di Wimbledon, terzo Slam della stagione di scena sui campi in erba dell’All England Lawn Tennis Club.

Un Kevin Anderson davvero convincente rischia di fare il colpaccio, trovandosi in vantaggio per due set a zero a metà incontro. Ma il serbo non si dà per vinto e comincia la sua lenta risalita: 2-2 nella tarda serata di ieri e gara interrotta per sopraggiunta oscurità.

Si riprende quest’oggi ed è un quinto set ancora molto combattuto. Il sudafricano lotta alla pari con il numero uno al mondo e si trova cinque game a cinque. È qui, però, che emerge la grinta del campione, che riesce a breakkare l’avversario e, sul suo servizio, a chiudere i conti. Per la venticinquesima volta consecutiva, quarti di finale Slam centrati.

E vediamo, dunque, come si presenta il quadro dei quarti di finale maschili, che si disputeranno domani.

Novak Djokovic se la vedrà contro Marin Cilic: un nuovo bombardiere di fronte al serbo, che ha già messo paura in passato al numero uno stagionale. Erano gli US Open dello scorso anno, quando in semifinale fu il croato ad avere la meglio, andando poi a vincere il major statunitense.

Nella parte alta del tabellone troviamo anche Stanislas Wawrinka e Richard Gasquet: nessun problema per lo svizzero finora, ma il talentuoso francese, reduce dalla bella partita contro Nick Kyrgios, sarà un avversario molto duro da battere.

Nella parte bassa del tabellone troviamo coloro che hanno sinora espresso il miglior tennis, ovvero Roger Federer ed Andy Murray: la testa di serie numero 2, in cerca dell’ottava perla ai Championships – mai nessuno come lui – affronterà il francese Gilles Simon, che ha eliminato a sorpresa Tomas Berdych; lo scozzese, invece, che punta al bis nel torneo di casa, se la vedrà contro la sorpresa canadese Vasek Pospisil.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*