ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > World League, da domani la Final Six: dopo la cacciata dei 4, cosa aspetta l’Italia?
World League, da domani la Final Six: dopo la cacciata dei 4, cosa aspetta l’Italia?

World League, da domani la Final Six: dopo la cacciata dei 4, cosa aspetta l’Italia?

Vigilia di Final Six di World League, a Rio de Janeiro. Da domani scatta la fase finale del torneo itinerante, che l’Italia non vince da 15 anni. Cosa aspetta i ragazzi di Berruto, dopo la cacciata dei 4?

La notizia del rientro immediato a casa di Zaytsev, Travica, Sabbi e Randazzo ha letteralmente sconvolto i piani della Nazionale e l’entusiasmo dei tanti appassionati, che nelle scorse ore si sono a lungo interrogati sul perché di una decisione così drastica, che priva l’Italvolley di 4 elementi di sicuro talento.

Dal canto suo il ct Mauro Berruto ha commentato la severa punizione in maniera concisa: «Ci sono valori che devono essere a fondamento di ogni azione quando si veste la maglia azzurra. Se questo non era chiaro da oggi sono certo che lo sarà. Questa decisione, presa in accordo con la Federazione, ha il significato di rimettere al centro di ogni progetto tecnico il valore del rispetto dei ruoli e delle regole».

Messaggio chiaro e diretto ai quattro atleti “puniti” e rispediti a casa dopo la “notte brava” a Copacabana ed essere stati pizzicati fuori dall’hotel in orario non consentito. Con la speranza che lo strappo possa presto ricucirsi per il bene di tutto il momento Nazionale.

A questo punto l’elenco dei convocati dell’Italvolley cambia rispetto a quello iniziale. In barrato i quattro espulsi e in corsivo i sostituti:

PALLEGGIATORI: Simone Giannelli, Davide Saitta, Dragan Travica

OPPOSTI: Giulio Sabbi, Luca Vettori, Gabriele Nelli

SCHIACCIATORI: Iacopo Botto, Oleg Antonov, Filippo Lanza, Jacopo Massari, Luigi Randazzo, Ivan Zaytsev

CENTRALI: Simone Anzani, Emanuele Birarelli, Stefano Mengozzi

LIBERI: Massimo Colaci, Andrea Giovi

Dopo l’esclusione del Drago Travica, il nuovo capitano della Nazionale diventa il vice Emanuele Birarelli. Al centrale di Trento, già capitano nell’edizione della World League 2014, il difficile compito di ricompattare il gruppo e ridare serenità a un ambiente scosso dalle notizie disciplinari. Il tempo a disposizione per serrare i ranghi è pure ridotto: domani alle 21.05 (diretta RaiSport1) l’Italia debutta in Final Six contro la Serbia.

 

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*