ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Gold Cup, spettacolare 4-4 fra Messico-Trinidad. Anche Cuba ai quarti
Gold Cup, spettacolare 4-4 fra Messico-Trinidad. Anche Cuba ai quarti

Gold Cup, spettacolare 4-4 fra Messico-Trinidad. Anche Cuba ai quarti

Messico-Trinidad verrà ricordata a lungo nella storia della Gold Cup: finisce con un palpitante 4-4 la fase a gironi del gruppo C. Promossa ai quarti anche Cuba, 1-0 al Guatemala.

Se avevamo detto qualche settimana “Copa America, que loca”, il continente americano si conferma terra di grande spettacolo nel calcio per Nazionali della Gold Cup della CONCACAF (Federazione Nord e Centro America).

Tantissime emozioni, 90’ vivi e palpitanti e otto reti che proiettano Messico e Trinidad&Tobago ai quarti della manifestazione. Al Bank of America Stadium di Charlotte finisce 4-4: un pari che va ancora meglio ai Soca Warriors, che così facendo passano da primi del girone e se la vedranno ora con Panama.

Va un po’ meno bene al Messico che invece dovrà affrontare l’insidioso Costa Rica recente rivelazione ai Mondiali brasiliani dello scorso anno. Il Tricolor ha di che mangiarsi le mani visto che sembrava aver messo in cassaforte baracca e burattini dopo una cinquantina di minuti.

La nazionale messicana era avanti 2-0, gol di Aguilar poco dopo la mezz’ora e raddoppio di Carlos Vela al 5’ della ripresa. Poi la squadra di Herrera ha un misterioso black-out, che agevola i compiti di rimonta del team rossonero di Stephen Hart: Trinidad compie la clamorosa rimonta nel giro di dodici minuti fra 54’ e 66’ con la doppietta di Cummings e il gol di Jones.

Ma il bello deve ancora venire: a ridosso del novantesimo Guardado rimette le cose in equilibrio e proprio allo scadere una sfortunata autorete di Kenwyne Jones consente al Messico di riportarsi addirittura avanti. Dalle stalle alle stelle in appena dieci minuti, per il Tricolor.

Ma chi pensa che è finita si sbaglia di grosso: proprio quando sembrano scorrere i titoli di coda, al terzo minuto di recupero arriva il colpo di testa vincente di Yohance Marshall. Trinidad porta la partita sull’incredibile 4-4 e si qualifica da prima del suo girone.

Ovviamente meno spettacolare ma ugualmente l’altra sfida del gruppo C, che racconta una storia tutta diversa: Cuba, con appena 15 giocatori in organico e ancora sotto shock dopo la fuga americana di due giocatori della Nazionale, batte con un preziosissimo 1-0 Guatemala.

Così facendo i Leones del Caribe segnano il loro primo gol nella manifestazione, firmato al 73’ da Maike Reyes, costretto come molti compagni a saltare l’esordio per problemi legati al visto, e passano miracolosamente ai quarti di finale.

Un successo che ha dell’incredibile, e che dimostra come nel calcio non puoi mai dichiararti sconfitto fino all’ultima partita utile.

Per i cubani comunque ora sarà dura: la squadra di Raul Gonzalez se la vedrà contro i dominatori del continente, gli USA di Jurgen Klinsmann, in una gara sentitissima soprattutto per i precedenti geopolitici. A completare il quadro dei quarti sarà Haiti-Giamaica.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*