ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali Nuoto Kazan 2015, speciale Italia/1: tuffi e sincro
Mondiali Nuoto Kazan 2015, speciale Italia/1: tuffi e sincro

Mondiali Nuoto Kazan 2015, speciale Italia/1: tuffi e sincro

Dopo Barcellona 2013 – un solo oro per l’Italia, a firma di Martina Grimaldi nella 25 km, e cinque medaglie totali – la spedizione azzurra si appresta a disputare la 16^ edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto di Kazan 2015. Guidati da una delegazione capeggiata dal Presidente federale Paolo Barelli, dal Segretario Generale Antonello Panza e dal capo delegazione Marco Bonifazi, i nostri ragazzi si confronteranno nelle discipline del nuoto in vasca, nuoto in acque libere, tuffi, nuoto sincronizzato e pallanuoto.

In  tre articoli faremo un focus sugli atleti che ci rappresenteranno, cominciando ora dalle specialità dei tuffi e del nuoto sincronizzato. Clicca qui per un’analisi sul nuoto in vasca e in acque libere e clicca qui per un focus sulla pallanuoto.

Tuffi. L’Italia vanta due medaglie d’oro nella storia, entrambe a firma di Klaus Dibiasi nella piattaforma a Belgrado ’73 e Cali ’75. Nell’ultimo decennio abbiamo trovato in Tania Cagnotto l’unica in grado di competere con le rivali cinesi e in grado di raccogliere due argenti e due bronzi iridati.

Sarà ancora lei la speranza azzurra, l’esperta bolzanina, che comincerà da qui il suo avvicinamento a Rio 2016 e ad una medaglia olimpica tante volte sfiorata, ma mai arrivata. Impegnata dal trampolino, farà coppia con Francesca Dallapé nella gara sincro (dove devono difendere l’argento di due anni fa), valsa più volte tante soddisfazioni. Noemi Batki sarà invece la punta italiana dalla piattaforma, nonostante venga da un periodo non brillantissimo.

Buone prestazioni potremmo attenderci dagli altri atleti, ma difficilmente le medaglie. Alcuni di loro sono particolarmente giovani e potrebbero comunque garantire alla nostra nazionale un futuro non buio. Stiamo parlando, per esempio, della ventenne trampolinista Elena Bertocchi e, soprattutto, di Andrea Chiarabini e Giovanni Tocci che, a sorpresa, sono stati scelti dal commissario tecnico Giorgio Cagnotto per esibirsi nel sincro da tre metri. Scelta derivata dalle tante buone prestazioni che il duo ha offerto negli ultimi due mesi, con punteggi davvero alti che hanno convinto il ct a preferirli a Tommaso Rinaldi e Michele Benedetti.

“E’ stata valutata l’evidenza dei fatti perché Chiarabini e Tocci rappresentano la coppia del futuro“, sono le parole di Oscar Bertone, che aggiunge: “A Kazan, vada come vada, si faranno le ossa. Comunque sono giovanissimi, hanno già raggiunto grandi punteggi e sono una speranza concreta per l’Italia dei tuffi”.

In generale, dunque, più possibilità dal trampolino, molte meno dalla piattaforma. Per la prima volta, inoltre, presente nel programma anche il sincro misto da 3 metri, mentre giunge alla seconda edizione il programma dei tuffi da grandi altezze, che vedrà le donne impegnate dai 20 metri e gli uomini dai 27 metri. Per quest’ultima gara, un italiano al via: Alessandro De Rose.

Di seguito tutti i convocati dai tuffi.

Michele Benedetti (Marina Militare/Lazio Nuoto)
Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene)
Francesco Dell’Uomo (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto)
Tommaso Rinaldi (Marina Militare/Mr Sport F.lli Marconi)
Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto)
Maicol Verzotto (Fiamme oro Roma/Bolzano Nuoto)
Alessandro De Rose (Trieste Tuffi) – Grandi Altezze
Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano)
Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsilgio)
Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto)
Elena Bertocchi (Esercito/CC Milano)

Nuoto sincronizzato. Le farfalle dell’acqua sono tra le migliori del palcoscenico mondiale, ma per andare a medaglia – centrata solo una volta con Adelizzi nel Solo Libero a Roma 2009 – servirà qualcosa in più. Il gruppo è molto affiatato e, guidato dal Team Leader Antonio Pascale e dalla Coordinatrice Tecnica Patrizia Giallombardo, cercherà di migliorarsi e raggiungere il podio.

Esordirà quest’anno la prova del Duo Misto, che vedrà impegnato un ragazzo con la propria partner. Per il gran debutto, è stato scelto il diciannovenne sirenetto romano Giorgio Minisini, che gareggerà assieme a Manila Flamini.

Di seguito i convocati dal nuoto sincronizzato.

Elisa Bozzo (Marina Militare / Aurelia Nuoto): Squadra Tecnico e Libero; Combinato
Beatrice Callegari (Marina Militare / Montebelluna Nuoto): Squadra Tecnico e Libero; Combinato
Camilla Cattaneo (Fiamme Oro Roma / Carisa Savona): Squadra Tecnico e Libero; Combinato
Linda Cerruti (Carisa Savona): Solo Tecnico ; Solo Libero ; Duo Tecnico; Duo Libero; Combinato
Francesca Deidda (Carisa Savona): Duo Libero; Squadra Tecnico e Libero; Combinato; Riserva Duo Tecnico
Costanza Ferro (Carisa Savona): Duo Tecnico; Combinato; Riserva Duo Libero
Manila Flamini (Fiamme Oro Roma / Aurelia Nuoto):Duo Misto Tecnico; Squadra Tecnico e Libero; Combinato; Riserva Solo Tecnico; Riserva Duo Misto Libero
Gemma Galli (Busto Nuoto): Squadra Tecnico e Libero; Riserva Combinato
Giorgio Minisini (Olgiata 20.12): Duo Misto Tecnico e Duo Misto Libero
Viola Musso (Carisa Savona): Combinato; Riserva Squadra Tecnico e Libero
Mariangela Perrupato (Fiamme Oro Roma / Aurelia Nuoto): Duo Misto Libero; Squadra Tecnico e Libero; Combinato; Riserva Solo Libero; Riserva Duo Misto Tecnico
Alessia Pezone (Aurelia Nuoto): Riserva Squadra Tecnico e Libero
Federica Sala (Sincro Seregno): Riserva Combinato
Sara Sgarzi (Fiamme Oro Roma / UISP Bologna): Squadra Tecnico e Libero; Combinato


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*