ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Amichevoli: il Milan perde ai rigori col Real, ma Miha sorride
Amichevoli: il Milan perde ai rigori col Real, ma Miha sorride

Amichevoli: il Milan perde ai rigori col Real, ma Miha sorride

Sconfitti e contenti. Il Milan perde ai rigori la sfida dell’International League contro il Real Madrid, ma torna a casa con una fiducia rinnovata nel nuovo progetto firmato Mihajlovic.

I rossoneri hanno giocato per larghi tratti alla pari con gli ex Campioni d’Europa, creando anche le azioni più pericolose e senza mai soffrire troppo il complesso di inferiorità rispetto alle merengues. Buone notizie insomma per il neoallenatore del Diavolo, che ha cominciato a gettare le basi per una rinascita della squadra dopo anni di pantani e purgatori.

Nella partita giocata davanti ai 40.000 spettatori dello Shanghai Stadium il Milan parte decisamente motivato e prova a spaventare il Real Madrid: la prima occasione ghiotta è di Antonelli, che al 3’ si invola in uno slalom che spaventa la porta madridista, con Varane che devia il pallone al momento giusto.

Ci provano poi Niang, tiro parato, e Suso con un cross rasoterra su cui Cerci non interviene per un soffio: è un Milan decisamente votato alla personalità, quello che sta prendendo piede dalla idee di Mihajlovic.

Aggressività nel recupero dei palloni, poco spazio ai blancos di Benitez e ripartenze in velocità, con Niang ancora pericoloso prima della fine del primo tempo che salta secco Pepe e viene bloccato a pochi passi da Keylor Navas.

Anche nella ripresa le risposte del Milan sono confortanti. Mai un affanno significativo quando il Real inizia a premere, e pochi tiri concessi alle stelle della Casa Blanca: un tiro di Kroos deviato da Montolivo e un colpo di testa di CR7 parato a terra senza affanni da Diego Lopez.

Le azioni più pericolose della gara le costruiscono infatti i rossoneri: al 16’ Zapata fa la torre per il connazionale Bacca che costringe Casilla (quasi omonimo dell’ex portiere del Madrid) a un prodigioso intervento.

Più tardi ancora l’ex attaccante del Siviglia illumina la scena, ignorando la chiusura del triangolo avviato da Luiz Adriano ed esaltando ancora una volta Casilla.

https://www.youtube.com/watch?v=LGtwd_Bf3Vk

E così al 90’ finisce 0-0. Si va ai rigori: tutti precisi tranne Bacca e Kroos, col tedesco che si fa intuire il tiro dal 16enne portiere Gianluigi Donnarumma. Un debutto perfetto, quello del giovanissimo estremo difensore rossonero, rovinato seppur parzialmente dall’errore dal dischetto poco dopo.

Casilla segna, Donnarumma no. Ma d’altronde, per uno che la prima volta in campo para il rigore a un Campione del Mondo della squadra più titolata al mondo va bene così. E allora, anche per questo, Miha può essere contento.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*