ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Bundesliga > Supercoppa di Germania, Guardiola ancora k.o.: vince il Wolfsburg
Supercoppa di Germania, Guardiola ancora k.o.: vince il Wolfsburg

Supercoppa di Germania, Guardiola ancora k.o.: vince il Wolfsburg

Anno nuovo, vita vecchia. Almeno per il Bayern Monaco. La squadra di Guardiola perde la Supercoppa di Germania per la terza volta su tre con lo spagnolo in panchina. Stavolta, vince il Wolfsburg.

Per i Lupi biancoverdi è un successo storico, visto che arriva alla loro prima partecipazione al torneo dove sono arrivati da vincitori della Coppa nazionale. Per il Bayern, invece, l’ennesima steccata alla prima stagionale, anche se questa volta lo scivolone arriva ai rigori, con l’errore decisivo di Xabi Alonso.

E sì che il Bayern era partito pure meglio, con le occasioni del debuttante Douglas Costa e soprattutto di Jerome Boateng che all’8’ sugli sviluppi di un corner di destro aveva colpito la traversa. L’impeto bavarese però si spegne presto, e a quel punto sale in cattedra il Wolfsburg, che ci prova prima con Vieirinha e poi con Perisic.

Poi dopo un contropiede del Bayern clamorosamente fallito ancora da Douglas Costa, il compagno Benatia sfiora l’autogol di testa, trovando Neuer per fortuna reattivo. Prima dell’intervallo altra occasionissima per gli uomini di Hecking: De Bruyne beffa Benatia e supera Neuer in uscita, ma il tocco a porta vuota va fuori.

L’intervallo arriva come una manna per Guardiola che può così impartire nuove disposizioni al Bayern. Nella ripresa infatti i detentori del Meisterschale ricominciano meglio: azione di Douglas Costa, Lewandowski si fa respingere il tiro dal portiere Casteels, e Robben – alla prima da titolare dal 22 marzo – segna il tap-in dell’1-0.

Il Wolfsburg sfiora il pari con Dust, poi tra i bavaresi fa il suo esordio al 74’ Vidal: il Bayern comincia con la sua melina, il famigerato tiki-taken, e i biancoverdi cercano disperatamente il pareggio trovandolo poi meritatamente proprio a una manciata di secondi dal 90esimo.

A segnarlo, all’89’, è Nicklas Bendtner che sfrutta l’ottima assistenza di De Bruyne e da due passi batte Neuer: è l’1-1 che manda il match ai rigori.

https://www.youtube.com/watch?v=w8b5Yuo43zc

Dal dischetto non sbaglia nessuno del Wolfsburg: Rodriguez, De Bruyne, Schurrle, Kruse e di nuovo Bendtner che segna dagli undici minuti. Sì perché per i bavaresi, tra il rigore di Vidal e quelli nell’ordine di Robben, Lahm e Douglas Costa (tutti segnati) c’è l’errore fondamentale.

A commetterlo, di nuovo, è lo specialista Xabi Alonso che, dopo l’incredibile scivolone dello scorso anno nella semifinale di Coppa di Germania col Dortmund, si fa parare il tiro da Casteels.

Il Wolfsburg come visto ha dei cecchini infallibili e condanna Guardiola a guardare solo da lontano la Supercoppa di Germania. Per il terzo anno di fila. Anno nuovo, vita vecchia per il Bayern Monaco.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*