ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Amichevoli: Milan e Roma ko, Inter a JoJo, Fiorentina ammazza-Chelsea
Amichevoli: Milan e Roma ko, Inter a JoJo, Fiorentina ammazza-Chelsea

Amichevoli: Milan e Roma ko, Inter a JoJo, Fiorentina ammazza-Chelsea

Tante le amichevoli di lusso di ieri. Sconfitte rotonde per il Milan col Tottenham e per la Roma col Barca. L’Inter si salva al 90’ grazie a Jovetic. La Fiorentina batte a domicilio il Chelsea.

Ci si attendeva una riscossa, dal Milan di Mihajlovic, dopo la batosta rimediata martedì sera contro il Bayern Monaco. Rispetto alla gara coi bavaresi, però, cambia di poco il risultato, non il finale: all’Allianz finisce 2-0 per i londinesi con i gol di Chadli e Carroll.

Cinque gol presi senza farne neppure uno: il Diavolo rossonero visto in Germania è apparso nettamente più spuntato rispetto al discreto precampionato di luglio. Colpa di un gruppo non ancora amalgamato, che certo ha patito anche la differenza di preparazione con gli avversari.

https://www.youtube.com/watch?v=8_Ili3FhXF4

Miha dovrà fronteggiare il grave infortunio di Niang, circa 3 mesi di stop per il francese esploso nella seconda parte della scorsa stagione al Genoa. Se però avanti i rossoneri hanno tante soluzioni, è dietro che si concentrano le preoccupazioni e i piani di Adriano Galliani.

Serve al più presto un difensore centrale, per offrire un ricambio di qualità ai tre difensori Mexes, Alex e Paletta. E magari, aggiungere un tocco di Ibra al tutto per ricreare una squadra formato-alta classifica.

L’altra milanese, l’Inter, pareggia invece il test-allenamento contro l’Al Ahli a Riscone di Brunico. Dopo il vantaggio ospite con Lima (ex Benfica) va a segno per la prima volta in nerazzurro Stefan Jovetic su rigore al 48’ della ripresa (penalty che lo stesso montenegrino si era guadagnato).

Una buona notizia per Mancini, visto che i nerazzurri nelle ultime 4 uscite non erano più andati a segno. Il tecnico jesino ha praticamente fatto ruotare tutta la rosa a disposizione, salvo tra gli altri Miranda e Hernanes. Squadra a due facce: impacciata nel primo tempo, più reattiva nel secondo fino al primo gol col Biscione dell’ultimo arrivato Jovetic.

Un altro brusco k.o. per la Roma di Rudi Garcia: dopo la sconfitta a Lisbona, i giallorossi stavolta perdono 3-0 in casa dei campioni d’Europa del Barca, che erano al debutto stagionale davanti ai 94.000 tifosi del Camp Nou.

Blaugrana troppo forti per i capitolini, che si fanno infilare facilmente nel primo tempo dal solito duo Messi-Neymar – in due classiche azioni da manuale stile Barca – e dopo che Szczesny al debutto dal primo minuto aveva compiuto almeno 4 ottimi interventi da numero uno.

https://www.youtube.com/watch?v=m4O-YVwvqIw

Nella ripresa sigilla il risultato il migliore in campo, Ivan Rakitic, con una prodezza balistica da fuori area: stilettata sotto l’incrocio più lontano. Rakitic che non a caso viene eletto Mvp del match del Camp Nou. Per la Roma, che non ha punto per nulla in attacco, resta comunque un buon test dal sapore d’Europa utile per l’imminente stagione.

La Fiorentina invece continua ad andare a gonfie vele: la nuova Viola di Paulo Sousa, dopo aver sconfitto proprio il Barca, fa fuori anche il Chelsea di José Mourinho a Stamford Bridge. L’1-0 è firmato dal difensore goleador Gonzalo Rodriguez intorno alla mezz’ora, dopo un inizio a spron battuto da parte dei viola, spesso pericolosi dalle parti di Begovic.

https://www.youtube.com/watch?v=3OiIzM6yW6I

È chiaro che la nuova Fiorentina ha del tutto smaltito le tossine nervose legate sia a Vincenzo Montella che a Mohamed Salah: questa squadra gioca con uno spirito di gruppo impressionante e dà la sensazione di poter essere una pericolosa outsider nella stagione che sta per cominciare.

Nelle altre gare, vincono tutte le squadre di Serie A, a eccezione del Genoa. Cominciamo dal Torino, che nel derby piemontese strapazza 5-0 la Pro Vercelli: reti di Martinez, Baselli, Bruno Peres, Zappacosta e Maxi Lopez (rig.). La squadra di Ventura è già pimpante e a ritmo campionato: particolarmente frizzante il brasiliano Peres.

In un altro derby regionale, il Bologna regola 4-1 il Piacenza, squadra con importanti trascorsi in Serie A e ora retrocessa nelle categorie inferiori. Per i rossoblù a segno gran parte del pacchetto avanzato: in spolvero Robert Acquafresca (doppietta), e in rete anche l’ex Cacia e Rolando Bianchi su rigore.

https://www.youtube.com/watch?v=W4Elpw6AFI4

Va alla grande il Chievo di Rolando Maran, che batte agevolmente 11-0 il Sant’Anna d’Alfaedo di Damiano Tommasi, tornato a giocare dopo l’esperienza di dirigente dell’Aic. A segno per i clivensi Pellissier (2), M’poku, Hetemaj, Christiansen, Inglese e Paloschi (doppietta per entrambi), Sardo e Castro.

Cade invece nel suo derby regionale il Genoa di Gasperini, sorpreso 1-2 da un’ottima Virtus Entella – retrocessa l’anno scorso in Lega Pro. Rossoblù in vantaggio con Kucka, ma poi la rimonta biancazzurra è firmata da Staiti e Costa Ferreira.

Udinese a due facce: prima batte col minimo scarto l’Al Hilal con una punizione magistrale dell’eterno Totò Di Natale. Poi perde con lo stesso punteggio contro i ferraresi della Spal. Da segnalare la bella traversa bianconera di Bruno Fernandes.

Vince ancora invece l’Empoli che continua la sua tournée toscana: approdato a Pisa, l’undici di Giampaolo batte i nerazzurri 2-0, con le reti di Krunic e Maccarone.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*