ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Kazan 2015, una cinica Serbia manda Ko un grigio Settebello
Kazan 2015, una cinica Serbia manda Ko un grigio Settebello

Kazan 2015, una cinica Serbia manda Ko un grigio Settebello

Tanta amarezza in casa Italia. Come ventiquattro ore prima, col Setterosa costretto ad arrendersi ai rigori all’Olanda, anche il Settebello vede sfumare la possibilità di accedere al match per l’oro ai Campionati Mondiali di Kazan 2015. Troppo cinica la Serbia e troppo grigia la prestazione degli azzurri, che chiudono con un passivo di 6-10.

Un avvio di partita analogo a quello delle azzurre: gli avversari appaiono superiori in ogni fondamentale e siglano un parziale pesantissimo di 4-0. Mai in partita gli uomini di Sandro Campagna, costretti a soccombere alle reti di Prlainovic e Mandic, ottime conoscenze per i nostri perché atleti della Pro Recco, e degli altri serbi. E a nulla servono le reti di Alex Giorgetti, Francesco Di Fulvio, Fabio Baraldi (2), Andrea Fondelli ed Alessandro Luongo.

Se nella serata di ieri le nostre ragazze sono state brave a reagire, riportando il match in parità nei minuti finali, non è così per i ragazzi, che non trovano quel guizzo in grado di invertire le sorti dell’incontro. E così in finale ci va la Serbia campionessa europea in carica e ora alla caccia di quell’iride che diverse volte ha già conquistato. Per l’Italia, la finalina per la medaglia di bronzo e, soprattutto, il pass olimpico per Rio 2016.

Domani sera, alle ore 19.30 torneranno in gara le ragazze del Setterosa per l’ultima partita di Kazan 2015: Italia-Australia metterà in palio la medaglia di bronzo. Il ct Fabio Conti torna per un attimo alla partita di ieri: “Più che pensare ai rigori dobbiamo pensare che siamo entrati in partita tardi. Abbiamo concesso troppo all’inizio”, riflette, assicurando: “Non dobbiamo farci prendere dallo scoramento. Abbiamo una medaglia da contendere all’Australia. Sarà un’altra partita molto fisica e difficile“.

Azzurri in gara venerdì 7 agosto.
8.30-11.15 NUOTO batterie 50 sl M (Luca Dotto e Marco Orsi), 50 farfalla F (Silvia Di Pietro e Elena Gemo), 100 farfalla M (Piero Codia e Matteo Rivolta), 200 dorso F (Margherita Panziera), 4×200 sl M (Italia), 800 sl F (Martina Rita Caramignoli)
16.30-18.20 NUOTO finali 100 sl F, 200 dorso M, semifinali 200 dorso F, 50 sl M, finale 200 rana F, semifinali 100 farfalla M, 50 farfalla F, finali 200 rana M, 4×200 sl M
19.30-20.45 PALLANUOTO Italia-Australia finale 3/4 posto femminile


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*