ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Danimarca, in vetta Juul-Jensen. Burgos, dominio Astana con Lopez e Scarponi
Danimarca, in vetta Juul-Jensen. Burgos, dominio Astana con Lopez e Scarponi

Danimarca, in vetta Juul-Jensen. Burgos, dominio Astana con Lopez e Scarponi

Giornata composta da due semitappe, quella al Giro di Danimarca 2015. Prima della cronometro individuale prevista nel tardo pomeriggio, è la volta di una breve frazione in linea che vede il gruppo arrivare compatto al traguardo. E ad aggiudicarsi la volata, è Matti Breschel, già vincitore ieri. Dietro al corridore della Tinkoff-Saxo, si piazzano Edvald Boasson Hagen (MTN – Qhubeka) e Magnus Cort Nielsen (nazionale danese).

https://www.youtube.com/watch?v=qzoCsFsuHAU

Al pomeriggio, invece, è il corridore di casa Mads Würtz del Team ColoQuick ad aggiudicarsi la breve prova contro il tempo di 13.6 km in programma nella città di Helsingor. Il ventunenne scandinavo percorre i tracciato in 15’45”, lasciandosi dietro, distanziati di 15 secondi, il duo Christopher Juul – Jensen (Tinkoff – Saxo) e Soren Kragh Andersen (Team Trefor – Blue Water). Con la prestazione odierna, tuttavia. Juul-Jensen è il nuovo leader della classifica generale, dove in terza posizione figura l’italiano Marco Marcato (Wanty-Gropue Gobert), finora sempre piazzato in tutte le tappe.

https://www.youtube.com/watch?v=mFQIHuBUEfQ

La due giorni che decide la classifica generale della Vuelta a Burgos 2015 si apre con la Belorado-Pineta de la Sierra, di 161 km. A finalizzare una grande prova da parte del suo team, la Astana, è il giovane corridore Miguel Angel Lopez, che sfrutta appieno il lavoro dei suoi compagni – tra tutti un ottimo Michele Scarponi che chiude quarto all’arrivo – andando a vincere la tappa e ad indossare la maglia viola di nuovo leader.

E’ la salita finale, quella decisiva per decretare il vincitore: ed è qui che la formazione kazaka dà il meglio di sé, mettendo il corridore colombiano nelle migliori condizioni per arrivare al successo davanti a Daniel Moreno (Katusha) e Pierre-Roger Latour (Ag2r La Mondiale).

Nella graduatoria generale ora Lopez ha un vantaggio di 4″ e 8″ su due suoi compagni, vale a dire l’italiano Michele Scarponi e l’estone Rein Taramae. L’ultima frazione, la Comunera de Revenga-Lagunas de Neila, lunga ben 170 km e costituita da sette salite, darà i responsi.

https://www.youtube.com/watch?v=OWAkezLhaLQ


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*