ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Amichevoli, Trofeo Tim: l’analisi. Bene Genoa, Samp e Frosinone
Amichevoli, Trofeo Tim: l’analisi. Bene Genoa, Samp e Frosinone

Amichevoli, Trofeo Tim: l’analisi. Bene Genoa, Samp e Frosinone

Il Milan vince il primo trofeo dell’era Mihajlovic. Anche se è solo calcio d’estate. I rossoneri vincono il Trofeo Tim vincendo ai rigori sul Sassuolo, che nella prima gara aveva battuto l’Inter.

Assoluto protagonista della serata è stato (ancora) Gianluigi Donnarumma, portierino rossonero classe ’99 che dopo il rigore parato a Kroos nell’amichevole col Real, si è ripetuto neutralizzando i tiri dal dischetto di Domenico Berardi (un autentico specialista) e Francesco Acerbi.

Il tradizionale appuntamento estivo, giocato al Mapei Stadium di Reggio Emilia, promuove quasi a pieni voti il nuovo Diavolo di Miha, tornato per una sera pimpante dopo il flop dell’Audi Cup. Da segnalare soprattutto l’ottima prestazione di Carlos Bacca nella mini-partita più attesa: il derby con l’Inter, vinto dal Milan per 2-1.

Il colombiano si è mosso alla grande, fornendo l’assist per l’1-0 di Bertolacci e siglando poi lui il gol del raddoppio con un’azione fulminante su Santon e Miranda. Impatto devastante per l’attaccante ex Siviglia che, a detta del mister serbo, è ancora al 50% della condizione.

In una gara particolarmente intensa e presa sul serio da entrambe le milanesi – Alex si fa pure espellere per un fallo su Icardi lanciato a rete – è buona la prima per Alessio Romagnoli, gettato nella mischia a 7’ dalla fine e salvatore della nuova patria con una respinta sulla linea che nega la gioia del gol (il secondo) all’interista Marcelo Brozovic, autore alla mezz’ora che aveva ridato verve all’Inter.

Proprio il croato ex Dinamo Zagabria con la sua grinta è una delle poche liete per Mancini, la cui Inter resta ancora alla ricerca della propria identità definitiva. Kovacic gioca in modo svogliato e non è ancora nella sua forma migliore, e la nuova difesa dove Miranda e Murillo non convincono ancora e vanno sempre in affanno sugli affondi milanisti. È un (pre)allarme nerazzurro, quello che il Mancio dovrà spegnere.

Anche perché l’Inter perde pure la seconda mini-partita della serata, col Sassuolo che vince 1-0 col guizzo dell’ultimo arrivato – e promettente – Gregoire Defrel al 23’. Nel complesso buona serata per i ragazzi di Eusebio Di Francesco.

Sì che tra i nerazzurri c’erano tantissimi giovani, a partire dalla stellina Gnoukouri, ma anche contro i neroverdi si sono viste amnesie difensive e zero concretezza in attacco. E il derby, quello vero, è alle porte: alla terza giornata, al rientro dopo la pausa per le Nazionali.

Nell’ultima gara del Trofeo Tim, praticamente una finale, Milan e Sassuolo fanno 1-1 prima dei rigori: vantaggio emiliano con Duncan (tra l’altro ex interista), pareggio milanista con Nocerino allo scadere del terzo di recupero.

Ai rigori la sequenza è questa: Falcinelli (gol), Matri (gol), Floccari (gol), Cerci (gol), Berardi (parato da Donnarumma), Suso (gol), Duncan (gol), Montolivo (parato), Acerbi (parato), Nocerino (gol).

Miha vince il Trofeo e il secondo derby della stagione, ma ha già in testa il prossimo e vero obiettivo: il derby della Madonnina della terza giornata. Stesso pensiero per l’amico/rivale Mancini.

Questi gli highlights della serata:

https://www.youtube.com/watch?v=3eQ64_c6OXc

Nelle altre amichevoli della giornata, vittoria della Sampdoria in casa della Virtus Entella per 2-0 con le reti di Eder e Muriel. Esordio al 70’ per Antonio Cassano che si è preso gli applausi dei suoi nuovi/vecchi tifosi, oggi Fantantonio proseguirà il suo lavoro differenziato per ritrovare al più presto la forma migliore.

L’altra squadra ligure, il Genoa, vince 2-0 al Signorini di Pegli sul Ligorna. Vittoria “argentina” firmata da Diego Perotti su rig. e da Nicolas Burdisso proprio su assist del connazionale.

Sconfitta invece per il Chievo, regolato 2-1 dal Vicenza al Menti. Al vantaggio clivense di Pellissier su rig. ha risposto nella ripresa il biancorosso Giacomelli con una doppietta. Maran in apprensione: Izco è uscito in barella per infortunio.

Sgambata in famiglia infine per il Frosinone che, nella tradizione amichevole pre-Ferragosto, batte la Primavera con un tondo 9-0. In rete nel primo tempo Dionisi (doppietta), Gori, Gucher e Longo – primo gol ciociaro per lui – e nel secondo Frara, Bertoncini, Rosi e Lupoli, autore di una tripletta.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*