ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali Atletica Pechino 2015, Italia: quali ambizioni? Marcia, Alto e poco altro!
Mondiali Atletica Pechino 2015, Italia: quali ambizioni? Marcia, Alto e poco altro!

Mondiali Atletica Pechino 2015, Italia: quali ambizioni? Marcia, Alto e poco altro!

Sarà composta da 33 atleti – 14 uomini e 19 donne – la delegazione dell’Italia ai Campionati Mondiali di Atletica Leggera di Pechino 2015. Non illudiamoci: siamo tutti ben consci delle difficoltà che vive da anni il nostro movimento, per cui anche soltanto eguagliare la medaglia d’argento conquistata da Valerio Straneo nella maratona a Mosca 2013 non sarà affatto semplice.

E, come se non bastasse, sono arrivati nelle ultime settimane i forfait di alcuni attesi protagonisti: Alessia Trost, l’erede naturale di Sara Simeoni e Antonietta Di Martino nell’alto, che a causa di problemi fisici non ha voluto mettere in pericolo il cammino verso Rio 2016; Fabrizio Donato, bronzo olimpico in carica nel triplo, anch’egli fermato dai soliti guai muscolari; la già citata Valeria Straneo, che non potrà dunque difendere l’argento nella maratona. E a loro aggiungiamo la rinuncia già nota di Daniele Greco, salto triplo, che si spera di poter recuperare per i Giochi Olimpici.

Quali sono le reali aspettative, dunque, e chi potrà tentare il colpo? Viene innanzitutto in mente la marcia femminile, dove la primatista italiana Eleonora Anna Giorgi ed Elisa Rigaudo (rientrata di recente dopo lo stop per maternità) hanno le carte in regola per inserirsi nella lotta per le medaglie della quale non fanno parte le forti atlete russe, fermate dai continui scandali doping che stanno investendo il loro Paese. Tra gli uomini, invece, Giorgio Rubino è il solo che possa essere in grado di piazzarsi nei piani alti, ma la medaglia non sarà cosa semplice.

Il trentanovenne Ruggero Pertile guiderà la spedizione della maratona maschile assieme a Daniele Meucci, capitano della squadra azzurra, giunto al suo quarto Mondiale ma al primo da maratoneta dopo i tre da mezzofondista. Proprio quest’ultimo spera di poter fare uno sgambetto ai favoritissimi kenyani ed etiopi.

Attesa per il salto in alto, dove Gianmarco Tamberi è protagonista di una incredibile ascesa che l’ha portato a migliorare per ben due volte il record italiano, ora fissato a quota 2.37. La misura è la terza mondiale stagionale e, se l’esuberante ventitreenne riuscirà a ripetere la stessa gara del primato, sognare il podio non è impossibile. Nella stessa gara, lotta interna con Marco Fassinotti, altro atleta dotato di buone capacità e in grado di migliorare il suo personal best.

Cos’altro rimane? Poco altro. Da Libania Grenot e Yadisley Pedroso possiamo attenderci una finale nei 400 e nei 400hs, obiettivo non semplicissimo anche per la capitana al femminile Chiara Rosa, al suo quinto mondiale nel getto del peso. Nel settore lanci, spera di arrivare nei primi otto il trentasettenne martellista Marco Lingua. Segnali di crescita si attendono infine dal siepista Jamel Chatbi.

Le recenti rassegne continentali ed iridate giovanili hanno mostrato un movimento in crescita grazie ad atleti in grado di stabilire ottime performances nelle rispettive gare. Nella speranza che tali promesse si trasformino presto in realtà – e non, come troppo spesso accaduto, in occasioni sciupate (di esempi ne avremmo tanti, più o meno recenti) – per adesso non ci resta che guardare la realtà attuale, che troppo rosea non è.

Di seguito l’elenco al completo degli azzurri in gara a Pechino 2015.

100m: Jacques RIPARELLI (C.S. Aeronautica Militare)
800m: Giordano BENEDETTI (G.A. Fiamme Gialle)
3000: siepi Jamel CHATBI (Atl. Riccardi Milano)
Alto: Marco FASSINOTTI (C.S. Aeronautica Militare)
Alto: Gianmarco TAMBERI (G.A. Fiamme Gialle)
Triplo: Fabrizio SCHEMBRI (C.S. Carabinieri)
Martello: Marco LINGUA (Atletica Sandro Calvesi)
Maratona: Daniele MEUCCI (C.S. Esercito)
Maratona: Ruggero PERTILE (Assindustria Sport Padova)
Marcia: 20km Giorgio RUBINO (G.A. Fiamme Gialle)
Marcia: 20km Federico TONTODONATI (Cus Torino)
Marcia: 50km Teodorico CAPORASO (Asd Enterprise Sport & Service)
Marcia: 50km Marco DE LUCA (G.A. Fiamme Gialle)
Marcia: 50km Matteo GIUPPONI (C.S. Carabinieri Sez. Atletica)

DONNE
200m: Gloria HOOPER (G.S. Forestale)
400m: Maria Benedicta CHIGBOLU (C.S. Esercito)
400m: Libania GRENOT (G.A. Fiamme Gialle)
1500m: Margherita MAGNANI (G.A. Fiamme Gialle)
400hs: Yadisleidy PEDROSO (C.S. Aeronautica Militare)
Triplo: Simona LA MANTIA (G.A. Fiamme Gialle)
Peso: Chiara ROSA (G.S. Fiamme Azzurre)
Martello: Silvia SALIS (G.S. Fiamme Azzurre)
Marcia: 20km Eleonora Anna GIORGI (G.S. Fiamme Azzurre)
Marcia: 20km Antonella PALMISANO (G.A. Fiamme Gialle)
Marcia: 20km Elisa RIGAUDO (G.A. Fiamme Gialle)
4×100: Anna BONGIORNI (G.S. Forestale)
4×100: Gloria HOOPER (G.S. Forestale)
4×100: Martina GIOVANETTI (G.S. Forestale)
4×100: Jessica PAOLETTA (C.S. Esercito)
4×100: Giulia RIVA N. (Atl. Fanfulla Lodigiana)
4×100: Irene SIRAGUSA (C.S. Esercito / Atl. 2005)
4×400: Chiara BAZZONI (C.S. Esercito)
4×400: Elena Maria BONFANTI (Atl. Lecco-Colombo Costruz.)
4×400: Maria Benedicta CHIGBOLU (C.S. Esercito la)
4×400: Ayomide FOLORUNSO (G.S. Fiamme Oro / Cus Parma)
4×400: Libania GRENOT (G.A. Fiamme Gialle)
4×400: Marta MILANI (C.S. Esercito)


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*