ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Richmond 2015, l’analisi dei percorsi iridati
Richmond 2015, l’analisi dei percorsi iridati

Richmond 2015, l’analisi dei percorsi iridati

Richmond 2015, ovvero l’edizione numero 88 dei Campionati Mondiali di ciclismo su strada, è alle porte: dal 20 al 27 settembre in programma le 13 gare che assegneranno le maglie iridate. A questo punto è giunto il momento di dedicarci all’analisi nel dettaglio tutti i percorsi che i corridori delle categorie juniores, under 23 ed élite saranno chiamati ad affrontare.

Prova in linea élite uomini. È senz’altro la gara più attesa, quella che concluderà il programma. Il commissario tecnico Davide Cassani ha visionato il tracciato nel corso dei campionati universitari statunitensi tenutisi lo scorso maggio ed ha realizzato come il percorso sia più impegnativo rispetto a Ponferrada 2014, ma non abbastanza per mettere facilmente fuori gioco le ruote veloci, specie quelle dotate di resistenza sugli strappi. 16.500 km la lunghezza del circuito: 16 giri da percorrere con tre strappi (1648 metri di dislivello), per un totale di 259 km.

Start dalla East Broad Street10 chilometri iniziali completamente pianeggianti. Di questi, i primi 5 km presentano un manto stradale in autobloccanti, per nulla paragonabile al pavé: la bicicletta scorre molto bene e si possono raggiungere alte velocità. Al sesto chilometro torna l’asfalto e, al nono chilometro, su carreggiata molto ampia, si raggiunge la parte bassa della città di Richmond.

Percorsi 10 km. A questo punto, 400 metri in pavè, non pericoloso e senza curve. Da qui comincia la parte decisiva del circuito, a partire da 500 metri in salita lungo la Libby Hill: un muro simile a quelli che si affrontano al Giro delle Fiandre, con 200 metri in pavè, strada molto stretta e un tornante. Qui potrà esserci selezione, soprattutto nei giri finali.

Giunti in cima, non c’è subito discesa, ma un tratto in pianura di 800 metri, dopo il quale si scende (strada ampia, con un paio di curve ad angolo retto). In seguito 500 metri pianeggianti, altra curva sulla destra e via al secondo strappo, lungo la 23rd Street: 500 metri con pendenze del 4/5%, seguiti da 100 metri durissimi al 16%, con pavè sulla parte destra della carreggiata e strada che nuovamente si restringe.

Dalla vetta, ancora 3500 metri per arrivare al traguardo. Come dopo il primo strappo, anche in questo caso 500 metri pianeggianti prima della discesa, lunga 1 km. Si arriva così agli ultimi 2000 metri: curva ad angolo retto, 500 metri pianeggianti e altrettanti in leggera salita (3/4%). A 1 km dal traguardo ancora una curva e poi l’ultimo strappo, quello di Governor Street: 430 metri al 7/8%: è il punto decisivo perché, come osserva lo stesso Cassani, basterà arrivare in cima anche con soli 50 metri di vantaggio per proseguire fino al traguardo, posto tra la 5th Street e la Broad Street. Dalla vetta, infatti, soltanto 600 metri all’1%. In basso planimetria e altimetria del circuito e altimetria complessiva.

 

Prove in linea élite donne, under 23 uomini e juniores donne e uomini. Il medesimo circuito dei professionisti sarà valido anche per le altre categorie, ma con differente numero di tornate: 5 giri e 81 km per le ragazze juniores, 8 giri e 129.6 km per i ragazzi juniores; 11 giri e 178.2 km quelli gli uomini under 23; 8 giri e 129.6 km per le donne élite.

Cronometro a squadre. Saranno 35.3 km per gli uomini (24 km per le donne). Partenza dalla Contea di Enrico (Henrico County) – dalla splendida area verde del Lewis Ginter Botanical Garden, in passato nota come Lakeside Wheel Club e luogo di ritrovo per i ciclisti – poi rotta da nord a sud della città. Unico strappo previsto è quello della Governor Street lungo 500 metri. Ma le strade molto ampie garantiranno alte velocità e gli specialisti potranno far valere le loro abilità.

 

Cronometro élite uomini. 53 km. Partenza 20 miglia a nord di Richmond, dal parco divertimenti Kings Dominion, situato nella contea di Hanover. Passato il Meadow Event Park, sede della Fiera Statale della Virginia, i corridori proseguiranno verso sud, passando per la Hanover County Courthouse, il terzo Palazzo di Giustizia più antico degli Stati Uniti e tuttora in funzione. Attraversata anche la Virginia Union University, ecco la salita di 500 metri che porterà alla Governor Street, dalla cui cima mancheranno soli 600 metri al traguardo. Sarà l’unica difficoltà altimetrica di un tracciato che si addice agli specialisti: l’assenza dei duri strappi presenti nella prova in linea, nonché la carreggiata molto ampia e senza curve pericolose, permetterà ai corridori di raggiungere velocità elevate.

richmond2015-cronometro_uomini

Cronometro juniores (uomini/donne), under 23 uomini, élite donne. Sarà di 15.5 km la lunghezza del circuito: donne élite, uomini under 23 e juniores affronteranno 2 tornate, le ragazze juniores soltanto una. Dal centro di Monument Avenue, storico viale alberato considerato tra le “10 Grandi Strade d’America”, i corridori si dirigeranno verso ovest. Attraversato l’Uptown District, si procederà in direzione della Virginia Commonwealth University e lungo il fiume James. A questo punto si procederà nuovamente verso il centro di Richmond fino ad arrivare ai 500 metri della Governor Street, dalla cui cima mancheranno soli 680 metri al traguardo. Come per le altre prove contro il tempo già esaminate, gli specialisti potranno far valere le loro capacità in questa prova.

 


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*