ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qualificazioni Euro 2016: la Nazionale può chiudere la pratica
Qualificazioni Euro 2016: la Nazionale può chiudere la pratica

Qualificazioni Euro 2016: la Nazionale può chiudere la pratica

La strada da Firenze a Palermo può essere una lunga sofferenza o una breve gioiosa passeggiata. Dipenderà tutto dalla Nazionale di Conte, che domani al Franchi affronterà Malta.

Gli azzurri sono attesi infatti da tre giorni molto intensi: si comincia domani contro gli isolani, si chiude domenica al Barbera di Palermo contro la Bulgaria.

Il ct leccese vuole fare di tutto per tentare l’attacco finale alla Croazia, prima del girone e ostica avversaria contro cui Buffon e compagni dovranno lottare per la leadership finale.

Questa la situazione attuale del gruppo H, a 4 giornate dalla fine:

Gruppo H

Casa Fuori casa Totale
Squadre G V P S V P S V P S GP C DR P.ti
Croazia Croazia * 6 3 1 0 1 1 0 4 2 0 16 3 13 14*
Italia Italia 6 1 1 0 2 2 0 3 3 0 9 5 4 12
Norvegia Norvegia 6 1 1 1 2 0 1 3 1 2 7 8 -1 10
Bulgaria Bulgaria 6 0 2 1 2 0 1 2 2 2 7 7 0 8
Azerbaigian Azerbaigian 6 1 0 2 0 1 2 1 1 4 4 11 -7 4
Malta Malta 6 0 0 3 0 1 2 0 1 5 1 10 -9 1

* Il numero di punti della Croazia dipende da un provvedimento disciplinare

Gli uomini di Niko Kovač saranno impegnati prima in trasferta con l’Azerbaijan e poi in casa contro la Norvegia.

Prima di pensare alle Fiamme balcaniche, però, la nostra Nazionale dovrà guardarsi le spalle proprio dai rossoblù scandinavi di Jørgen Juve, che non sono ancora a distanza di sicurezza: l’obiettivo degli azzurri è arrivare allo scontro diretto del 13 ottobre senza il rischio di brutte sorprese.

Da non sottovalutare anche la Bulgaria, che affronteremo proprio sabato in quel di Palermo: domani i Leoni di Ivaylo Petev saranno attesi dallo scontro diretto proprio con la Norvegia. Lì si capirà chi tra le due potrà infastidire l’Italia.

Italia che, nel frattempo, conta di poter fare bottino pieno contro Malta. I precedenti sono del tutto rassicuranti per gli azzurri; eppure, lo striminzito 0-1 dell’andata a La Valletta suona come un risultato da migliorare assolutamente.

Anche perché il potenziale offensivo di questa Nazionale è, nonostante tutto, variegato e innegabile: i vari Candreva, Eder, Vazquez, El Shaarawy, Gabbiadini, Insigne, Immobile, Zaza e Pellé offrono infatti svariate soluzioni tattiche al commissario tecnico.

La formazione anti-Malta al momento sembra fatta, ma Conte ha ancora meno di 24 ore per sciogliere le ultime riserve, che riguardano proprio il reparto avanzato: sembrano sicuri del posto El Shaarawy e l’ariete Pellé, ballottaggio sulla mezz’ala tra Candreva e Zaza.

Il resto dell’undici è fatto, l’imperativo categorico è uno solo: vincere.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*