ULTIME NEWS
Home > Motori > Formula 1 > F1 GP Italia: Hamilton trionfa, Vettel subito dietro. Rosberg in fumo
F1 GP Italia: Hamilton trionfa, Vettel subito dietro. Rosberg in fumo

F1 GP Italia: Hamilton trionfa, Vettel subito dietro. Rosberg in fumo

Vittoria col giallo, quella di Lewis Hamilton nel GP d’Italia di F1: il britannico domina tutta la gara, ma il successo per ora è sub judice (pressione gomme bassa). Dietro c’è Vettel.

Il GP di Monza è andato via senza grosse sorprese, col poleman Hamilton a dominare dall’inizio alla fine del tutto incontrastato. La sua vittoria però (la terza in Italia, come Fangio per capirci) per ora è a forte rischio: potrebbe infatti arrivare una penalizzazione, vista la pressione minima della posteriore sinistra troppo bassa ad avvio di gara.

In attesa del riscontro definitivo, c’è di certo che dietro di lui arriva Sebastian Vettel, sostenuto da tutto il popolo in Rosso accorso sul circuito brianzolo e bravo a tenere nel lungo duello con Nico Rosberg.

L’altra Freccia d’Argento col suo pilota tedesco è infatti la grande sconfitta di giornata: motore arrostito al 51esimo dei 53 giri in programma. Tutti i tifosi ferraristi, vedendo i monitor, hanno esultato credendo fosse la monoposto di Hamilton.

Sbagliato: mentre Lewis volava verso il suo ennesimo successo stagionale, il compagno/nemico vedeva andare in fumo il suo motore, letteralmente spremuto dopo 5 GP e dopo il tentativo estremo di rimonta su Vettel.

Rosberg finisce così senza punti, in classifica vede allontanarsi Hamilton e avvicinarsi Vettel e regala il podio all’altro applauditissimo di giornata, Felipe Massa sulla FW37 targata Williams.

Quarta l’altra Freccia Bianca del finlandese Valtteri Bottas; quinto il connazionale e sfortunatissimo Kimi Raikkonen che, nonostante la partenza dalla prima fila, è rimasto letteralmente inchiodato sullo start e ha perso posizioni innumerevoli, salvo poi realizzare una rimonta rabbiosa e bellissima fino alla quinta piazza. Un gran peccato, per il finnico del Cavallino Rampante.

Hanno confermato le buone prestazioni fatte registrare nel weekend le Force India con Sergio Perez a precedere Nico Hulkenberg.

Ottavo Daniel Ricciardo su Red Bull, poi un battagliero Marcus Ericsson su Sauber e Daniil Kvyat.

Finiscono fuori dalla top ten la Toro Rosso di Carlos Sainz, che si è preso un penality per aver non aver rispettato i limiti della pista durante le prime tornate, e Max Verstappen, autore di bei duelli con Button e Nasr.

Il britannico della McLaren finisce 14esimo. Malinconico ritiro al giro 50 per l’altra MP4-30 di un altro ex campione del Mondo, Fernando Alonso.

Prossimo appuntamento Singapore a fine settembre.

Ordine di arrivo del Gran Premio di Italia

Pos. Naz. Pilota Team Distacco
1. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:18:00.688
2. GER S.Vettel Ferrari Ferrari +25.042
3. BRA F.Massa Williams Mercedes +47.635
4. FIN V.Bottas Williams Mercedes +47.996
5. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari +68.860
6. MEX S.Perez Force India Mercedes +72.783
7. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes +1 giro
8. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault +1 giro
9. SWE M.Ericsson Sauber Ferrari +1 giro
10. RUS D.Kvyat Red Bull Renault +1 giro
11. SPA C.Sainz Jr Toro Rosso Renault +1 giro
12. NET M.Verstappen Toro Rosso Renault +1 giro
13. BRA F.Nasr Sauber Ferrari +1 giro
14. GBR J.Button McLaren Honda +1 giro
15. GBR W.Stevens Marussia Ferrari +2 Giri
16. SPA R.Merhi Marussia Ferrari +2 Giri
17. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes +3 Giri
18. SPA F.Alonso McLaren Honda +6 Giri
-. FRA R.Grosjean Lotus Mercedes Ritirato
-. VEN P.Maldonado Lotus Mercedes Ritirato

 

Classifica Mondiale Piloti

Pos Pilota Naz Team Punti
1 Lewis Hamilton Mercedes 252
2 Nico Rosberg Mercedes 199
3 Sebastian Vettel Ferrari 178
4 Felipe Massa Williams 97
5 Kimi Räikkönen Ferrari 92
6 Valtteri Bottas Williams 91
7 Daniil Kvyat Red Bull Racing 58
8 Daniel Ricciardo Red Bull Racing 55
9 Romain Grosjean Lotus 38
10 Sergio Perez Force India 33

Classifica Costruttori Formula 1

Pos Team Punti
1 Mercedes 451
2 Ferrari 270
3 Williams 188
4 Red Bull Racing 113
5 Force India 63
6 Lotus 50
7 Toro Rosso 35
8 Sauber 25
9 McLaren 17
10 Marussia 0

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*