ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > EuroBasket 2015, l’Italia stavolta ok, ma che fatica: 71-64 all’Islanda
EuroBasket 2015, l’Italia stavolta ok, ma che fatica: 71-64 all’Islanda

EuroBasket 2015, l’Italia stavolta ok, ma che fatica: 71-64 all’Islanda

L’Italia batte il primo colpo vincente ad EuroBasket 2015: l’Islanda va k.o. 71-64, ma non è stata una passeggiata per i ragazzi di Pianigiani, spesso irretiti dall’orgoglio avversario.

Gli azzurri riescono, finalmente, a rompere il ghiaccio – dopo il passaggio a vuoto all’esordio con la Turchia – ma devono faticare tantissimo contro l’agguerrita e orgogliosa resistenza degli islandesi, sempre sul pezzo e capaci di mostrare negli azzurri nuove lacune difensive.

L’altra nota stonata della serata berlinese è il nuovo infortunio per Gigi Datome: il capitano azzurro è uscito anzitempo dalla gara, condizioni da valutare. Dopo l’inizio vulcanico degli islandesi (15 punti tutti da tre) e gli alti e bassi degli azzurri, l’Italia va anche sotto 22-23.

Datome (che esce sul 29-27 per una ricaduta all’inguine) e compagni non riescono a contenere gli avversari, più piccoli di stazza, negli uno contro uno, e così gli islandesi restano aggrappati a una partita che l’Italia dovrebbe invece dominare. Il primo quarto finisce 41-37 per noi con Ale Gentile e il Gallo che rimette in carreggiata l’armata azzurra.

Il guaio è che anche nella ripresa l’Italia manifesta il solito deficit: incapacità di cementare i vantaggi acquisiti e andare in fuga. L’Islanda ringrazia e lotta punto a punto andando almeno un altro paio di volte in vantaggio e in apparente sicurezza.

L’Italia va avanti a sprazzi e a strappi: due triple di Cinciarini e Gentile nell’ordine, 5 punti di Hackett, 3 liberi di Belinelli mantengono a galla l’Italbasket di Pianigiani. Poi nel grande momento di difficoltà Aradori – fino a quel punto peggiore in campo – pesca dal cilindro i 5 punti consecutivi che ci riportano in vantaggio stavolta definitivamente.

Da lì alla fine l’Islanda si spegne – anche le percentuali da tre calano vistosamente – l’Italia amministra senza eccessivi rischi e trova con Ale Gentile (migliore in campo) il punto che sigilla il 71-64 finale. Strepitosa prova dell’ex Olimpia Milano: 21 punti, 5 rimbalzi e 4 assist. Bene anche BelinellI: 12 punti e 8 rimbalzi.

Ma ora arriva il terribile trittico: Spagna, Germania e Serbia in tre giorni. L’Italia ci arriva un po’ azzoppata e altalenante, ma forse il vero EuroBasket per gli azzurri comincerà domani.

Italia: Gentile 21, Belinelli 12, Datome 7

Islanda: Palsson 17, Baeringsson 14, Stefansson 11


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*