ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Coppa del Mondo volley maschile, 2ᴬ giornata: ok Iran, Polonia e Usa, Russia Ko
Coppa del Mondo volley maschile, 2ᴬ giornata: ok Iran, Polonia e Usa, Russia Ko

Coppa del Mondo volley maschile, 2ᴬ giornata: ok Iran, Polonia e Usa, Russia Ko

Dopo la bella e convincente vittoria dell’Italia (3-0 all’Australia), si è giocato il resto della 2ᴬ giornata della Coppa del Mondo di volley maschile: successi per Iran, Polonia, Stati Uniti, Argentina e Canada.

Tunisia – Iran 1-3 (17-25 25-21 14-25 20-25)

I persiani si riprendono, dopo lo scivolone all’esordio con l’Argentina, battendo la squadra materasso di quest’edizione, la Tunisia: finisce 1-3 per i ragazzi di Slobodan Kovac; a guidare la riscossa iraniana è Amir Ghafour (24 punti, con 3 muri e 2 aces).

Egitto – Canada  2-3 (22-25 23-25 25-21 26-24 12-15)

Decisamente più combattuta la sfida fra faraoni e nordamericani: i canadesi di Glenn Hoag vincono i primi due parziali, sembrano in condizione di chiudere, ma gli egiziani si svegliano e con un monumentale Ahmed Abdelhay (36 punti) portano la sfida fino al tie-break, vinto poi dai biancorossi.

Argentina – Venezuela 3-2 (30-32, 25-15, 24-26, 25-13, 15-10)

Altra sfida vibrante e palpitante quella fra l’Argentina di Julio Velasco, che batte solo al tie break l’ostico Venezuela di Nacci. Il primo set è infinito e se l’aggiudicano i Vinotintos con un parziale altissimo; Conte e De Cecco suonano la riscossa e vanno sul pari; venezuelani ancora avanti (Pirnerua top scorer a 22) ma argentini che ricuciono lo strappo fino alla vittoria finale.

Polonia – Russia 3-1 (26-28; 27-25; 25-19; 25-22)

Il primo grande big match della World Cup 2015. Primo set vinto dai russi ai vantaggi, ma in seguito i campioni del mondo polacchi prendono le misure agli avversari e li piegano per 3 set a 1. Mattatore del match è Bartosz Kurek che mette a segno ben 25 punti, seguito da Buszek con 13 punti. Top scorer per gli sconfitti è Muserskiy, autore di 20 punti.

USA – Giappone 3-1 (25-23; 21-25; 25-11; 25-14)

Portano a casa i tre punti, gli statunitensi, ma il set lasciato ai nipponici può costare caro nel computo finale. Dopo la distrazione del secondo parziale, si svegliano gli uomini a stelle e strisce, grazie in particolare alla vena realizzativa di Matt Anderson, top scorer con 20 punti e di Taylor Sander (14 punti, 4 muri e 3 aces).

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. USA 2 2 6 6.000 1.390
2. Italia 2 2 6 6.000 1.354
3. Polonia 2 2 6 6.000 1.219
4. Argentina 2 2 5 2.000 1.151
5. Russia 1 2 3 1.333 1.074
6. Iran 1 2 3 1.000 1.079
7. Giappone 1 2 2 0.800 0.936
8. Canada 1 2 2 0.800 0.912
9. Egitto 0 2 2 0.666 0.939
10. Venezuela 0 2 1 0.333 0.777
11. Tunisia 0 2 0 0.166 0.748
12. Australia 0 2 0 0.000 0.666

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*