ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Vuelta 2015, fuga vincente di Roche. Aru attacca, ma Dumoulin passeggia
Vuelta 2015, fuga vincente di Roche. Aru attacca, ma Dumoulin passeggia

Vuelta 2015, fuga vincente di Roche. Aru attacca, ma Dumoulin passeggia

Il primo dei tre round a disposizione di Fabio Aru (Astana) per sovvertire la classifica generale della Vuelta a Espana 2015 è fallito. Il leader Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) se la cava egregiamente, infatti, nella 18^ tappa, da Roa a Riaza, nella quale arriva la fuga fino all’arrivo, dove ha la meglio Nicolas Roche (Team Sky) su Aimar Zubeldia (Trek).

È composta da ben 24 elementi, quest’oggi, la fuga, su un percorso che si addice appositamente ad attacchi da lontano. Vanno in avanscoperta Nicolas Roche (Sky), Sebastien Minard (Ag2r), Darwin Atapuma (BMC), José Gonçalves e Ángel Madrazo (Caja Rural), Cyril Lemoine e Dominique Rollin (Cofidis), Pieter Serry (Etixx Quick Step), Arnaud Courteille (FDJ), Simon Pellaud e Vicente Reynés (IAM), Kristijan Durasek (Lampre Merida), Bart De Clercq, Adam Hansen e Tosh Van der Sande (Lotto Soudal), José Joaquín Rojas (Movistar), Jim Songezo (MTN Qhubeka), André Cardoso (Cannondale Garmin), Jerome Cousin e Cyril Gautier (Europcar), Eduard Vorganov (Katusha), Timo Roosen (LottoNL Jumbo), Daniele Bennati, Pawel Poljanski (Tinkoff Saxo) e Haimar Zubeldia (Trek).

Il plotone di testa arriva con un vantaggio massimo di sei minuti e, nonostante l’alta andatura imposta dagli Astana, alcuni suoi elementi riescono a sfuggire alla rimonta del gruppo dei big. Su un percorso molto duro nella seconda parte, con neanche un metro di pianura, è la salita finale del Puerto de la Quesera a decidere le sorti della corsa: davanti rimangono Nicolas Roche ed Haimar Zubeldia, che staccano tutti gli altri a cominciare da José Golcalves, da solo all’inseguimento.

E dietro si accende la battaglia, scatenata da un volitivo Fabio Aru che cerca in tutti i modi di staccare la maglia rossa. Ma Tom Dumoulin non molla un metro, si incolla alla ruota del sardo e ignora tutti gli altri, a cominciare da Alejandro Valverde (Movistar) che si dà anch’egli da fare, senza riuscire però a fare selezione.

Dopo lo scollinamento, ai 13 km al traguardo, i due di testa, con un vantaggio di un minuto, arrivano a giocarsi la vittoria di tappa, che vede avere la meglio Roche su Zubeldia. Nel gruppo, invece, c’è un attacco in pianura dello stesso Dumoulin, che prova a creare un buco sull’azzurro dell’Astana, pronto a ricucire immediatamente. E così si giunge al traguardo senza un nulla di fatto: ancora 3″ dividono i primi due d ella classifica generale. Domani il secondo round.

Ordine d’arrivo 18^ tappa:

1. ROCHE Nicolas TEAM SKY 05h 03′ 59”
2. EZUBELDIA AGIRRE Haimar TREK FACTORY RACING + 00′ 00”
3. GONCALVES José CAJA RURAL-SEGUROS RGA + 00′ 18”
4. VALVERDE BELMONTE Alejandro MOVISTAR TEAM + 00′ 38”
5. CHAVES RUBIO Johan Esteban ORICA GreenEDGE + 00′ 38”
6. RODRIGUEZ OLIVER Joaquin TEAM KATUSHA + 00′ 38”
7. SERRY Pieter ETIXX – QUICK STEP + 00′ 38”
8. HANSEN Adam LOTTO SOUDAL + 00′ 38”
9. BRAMBILLA Gianluca ETIXX – QUICK STEP + 00′ 38”
10. POZZOVIVO Domenico AG2R LA MONDIALE + 00′ 38”
11. ARU Fabio ASTANA PRO TEAM + 00′ 38”
12. MAJKA Rafal TINKOFF – SAXO + 00′ 38”
13. CARDOSO MARTINS André Fernando S. TEAM CANNONDALE – GARMIN + 00′ 38”
14. NIEVE ITURRALDE Mikel TEAM SKY + 00′ 38”
15. DUMOULIN Tom TEAM GIANT – ALPECIN + 00′ 38”

Classifica generale:

1. DUMOULIN Tom TEAM GIANT – ALPECIN 73h 45′ 13”
2. ARU Fabio ASTANA PRO TEAM + 00′ 03”
3. RODRIGUEZ OLIVER Joaquin TEAM KATUSHA + 01′ 15”
4. MAJKA Rafal TINKOFF – SAXO + 02′ 22”
5. QUINTANA ROJAS Nairo Alexander MOVISTAR TEAM + 02′ 53”
6. VALVERDE BELMONTE Alejandro MOVISTAR TEAM + 03′ 15”
7. CHAVES RUBIO Johan Esteban ORICA GreenEDGE + 03′ 30”
8. MORENO FERNANDEZ Daniel TEAM KATUSHA + 03′ 46”
9. NIEVE ITURRALDE Mikel TEAM SKY + 04′ 10”
10. MEINTJES Louis MTN – QHUBEKA + 06′ 51”
11. POZZOVIVO Domenico AG2R LA MONDIALE + 07′ 41”
12. BRAMBILLA Gianluca ETIXX – QUICK STEP + 10′ 47”

https://www.youtube.com/watch?v=b9maK3OJ5NA


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*