ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Coppa del Mondo volley maschile, 5ᴬ giornata: big in scioltezza
Coppa del Mondo volley maschile, 5ᴬ giornata: big in scioltezza

Coppa del Mondo volley maschile, 5ᴬ giornata: big in scioltezza

Vincono tutte le grandi, nella 5ᴬ giornata della Coppa del Mondo di volley maschile in corso in Giappone: successi per USA, Russia e Polonia. Bene anche Canada e Argentina.

Egitto-USA                        0-3 (20-25 13-25 21-25)

Gli USA, ieri killer dell’Italia, si sbarazzano facilmente pure dell’Egitto in una partita già chiaramente indirizzata dal pronostico. Vittoria senza grossi affanni dei ragazzi di Speraw, con Taylor Sander e Matthew Anderson sugli scudi: 14 e 11 punti a testa. Dall’altra Ahmed Abdelhay va ancora in doppia cifra (11) ma per i faraoni non basta.

Polonia-Venezuela          3-1 (25-27, 25-23, 25-16, 25-23)

I Campioni del Mondo partono col freno a mano tirato, poi si risvegliano e decidono di far fuori pure il Venezuela: 3-1 per i ragazzi di Antiga. Mattatore dell’incontro Dawid Konarski, top scorer con 22 punti, 12 per Marcin Mozdzonek. Inutili per gli avversari, allenati dall’italiano Nacci, i 27 punti in due di Kervin Pinerua e Willner Rivas.

Canada-Australia             3-2 (32-34, 25-14, 25-21, 27-29, 20-18)

Partita combattutissima tra Canada e Australia, e vinta infine dai nordamericani che ottengono così il loro primo successo in questa Coppa del Mondo. Una partita da record: durata tantissimo – maratona lunga quasi 3 ore, 2’49” per la precisione, con ben 245 punti totali! John Gordan Perrin migliore tra i canadesi con 26 punti, mentre Thomas Edgar (recordman di punti in Coppa del Mondo coi 50 di ieri) si ferma a 21.

Argentina-Tunisia            3-0 (25-20, 25-19, 25-20)

L’Argentina di Velasco batte facilmente la Tunisia e ottiene la sua terza vittoria in questa Coppa del Mondo. 11 punti a testa per gli argentini Zornetta e Gauna, dall’altra parte 18 per Hamza Nagga. Argentina superiore agli africani su tutti fronti: 39-33 negli attacchi, 9-7 sui muri, 6-2 per gli aces.

Russia-Iran                        3-0 (26-24, 25-18, 25-20)

Anche la Russia vince facilmente, passeggiando sull’Iran e di fatto condannando i persiani ad alzare bandiera bianca nella corsa ai primi due posti. Grande protagonista dell’incontro Dmitriy Muserskiy, 20 punti con 16 attacchi, un muro e 3 aces. C’è anche Maxim Mikhaylov che aggiunge 10 punti al nuovo trionfo russo. Non bastano all’Iran i 12 punti cadauno di Amir Ghafour e Mojtaba Mirzajanpour.

Più tardi la classifica aggiornata.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*