ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League > Europa League: stasera il debutto di Napoli, Lazio e Fiorentina
Europa League: stasera il debutto di Napoli, Lazio e Fiorentina

Europa League: stasera il debutto di Napoli, Lazio e Fiorentina

Dopo la due giorni-Champions, inizia stasera l’Europa League: scatta la fase a gironi. Tre le italiane impegnate: alle 19 Napoli-Bruges; alle 21.05 Fiorentina-Basilea e Dnipro-Lazio.

NAPOLI-BRUGES (ore 19-00)

La squadra di Maurizio Sarri inaugurerà dunque la spedizione italiana in Europa League. Non è un buon periodo per il Napoli: appena 2 punti in campionato, frutto della sconfitta col Sassuolo e del doppio 2-2 contro Sampdoria ed Empoli, e gioco che fatica a decollare nonostante la comprovata capacità calcistica del nuovo tecnico toscano.

Lo stesso Sarri ha incassato in settimana i mugugni dell’intera piazza napoletana e le critiche di Maradona, che ha avuto da ridire sul suo sistema di gioco. Per l’ex allenatore empolese dunque l’esordio personale in Europa League è l’occasione giusta per invertire la rotta e portare i partenopei fuori dal pantano.

In difesa scalpitano Koulibaly e Ghoulam, con Hysaj dirottato a destra, mentre a centrocampo dovrebbero rivedersi Jorginho e David Lopez.

Le speranze del Napoli sono tutte riposte nella punta Higuain, supportato da Insigne e dal rientrante Mertens (prima da titolare per il belga).

PROBABILI FORMAZIONI

NAPOLI (4-3-1-2): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; David Lopez, Jorginho, Hamsik; Insigne, Mertens, Higuain. All.: Sarri.

BRUGES (4-2-3-1): Bolat; Meunier, Simons, Mechele, De Bock; Vormer, Claudemir; Diaby, V. Vazquez, Vanaken; Vossen. All.: Preud’homme.

DNIPRO-LAZIO (ore 21.05)

La Lazio di Stefano Pioli riparte dall’Ucraina: dopo la cocente e sonante eliminazione nei preliminari di Champions provocata dal Bayer Leverkusen, i biancocelesti si tuffano nell’avventura Europa League, torneo già affrontato fra alti e bassi nelle scorse annate.

L’esordio però non è dei più facili: Mauri e compagni vanno a far visita al Dnipro, sorprendente finalista dell’Europa League dello scorso anno (sconfitto dal Siviglia). Gli ucraini di Myron Markevyč comunque hanno perso nel mercato estivo due punte di diamante come Konoplyanka e Kalinic, e bisognerà vedere come risponderanno all’urto di una manifestazione che li vede giocoforza tra la squadra da battere.

Per la gara di stasera, Pioli dovrebbe varare un moderato turnover: Konko potrebbe rilevare Basta sulla fascia destra, Onazi al fianco di Parolo; avanti dietro al neolaziale Matri dovrebbero esserci Kishna e Milinkovic-Savic, insieme al rientrante dal 1’ per Felipe Anderson.

PROBABILI FORMAZIONI

DNIPRO (4-4-2): Boyko; Matheus, Anderson Pico, Gueye, Douglas; Tomecak, Edmar, Leo, Fedorchuk; Seleznyov, Rotan. All: Markevych.

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Konko, Gentiletti, Hoedt, Radu; Onazi, Parolo; Felipe Anderson, Milinkovic-Savic, Kishna; Matri. All: Pioli.

FIORENTINA-BASILEA (21.05)

Gara dal sapore particolarissimo per Paulo Sousa: l’attuale allenatore lusitano dei viola si ritrova subito di fronte il suo più recente passato, visto che ha allenato – e bene – il Basilea proprio nella scorsa stagione.

I rossoblù elvetici arrivano però al Franchi con la ferma intenzione di fare risultato pieno: sapere che la finale di quest’edizione di Europa League si giocherà a Basilea (il 18 maggio 2016) è un’occasione troppo ghiotta per non essere colta.

Fronte formazioni: In porta Sepe farà il suo esordio in viola e in una partita europea; sulla fascia sinistra dovrebbe rivedersi capitan Pasqual al posto di Marcos Alonso; a centrocampo potrebbe vedersi da titolare Kuba Blaszczykowski; Kalinic resta in leggero vantaggio su Babacar nel ruolo di punta centrale; alle sue spalle tandem Ilicic-Mati Fernandez.

PROBABILI FORMAZIONI

FIORENTINA (4-3-2-1): Sepe; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Roncaglia, Pasqual; Suarez, Blaszczykowski, Badelj; Ilicic, Mati Fernandez; Kalinic. All: Sousa.

BASILEA (4-2-3-1): Vaclik; Degen, Samuel, Suchy, Lang; Xhaka, Kuzmanovic; Kakitani, Delgado, Bjarnason; Embolo. All: Fischer.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*