ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Richmond 2015, comincia male l’avventura italiana
Richmond 2015, comincia male l’avventura italiana

Richmond 2015, comincia male l’avventura italiana

Comincia male l’avventura italiana a Richmond 2015. In programma nella prima vera giornata dei Campionati Mondiali di ciclismo su strada, dopo le cronometro a squadre, c’erano le prove contro il tempo riservate a juniores donne ed under 23 uomini.

C’era molta attesa per gli azzurri di quest’ultima categoria: Filippo Ganna e Davide Martinelli avevano destato una buona impressione quest’anno nelle varie uscite della specialità, ma non è stato così negli Stati Uniti. Entrambi fuori dalla top ten gli azzurri: Martinelli dodicesimo a 58’03”, Ganna un gradino più giù a 59’88”.

Tempi lontanissimi dalle posizioni di testa, per via anche della pioggia che ha intralciato i piani di tutti coloro che sono partiti nell’ultimo gruppo. La medaglia d’oro è andata al danese Mads Würtz Schmidt, che corre per il Team ColoQuick, bravo a fermare il cronometro sui 37’10”. Secondo posto, a 12″, per il tedesco Maximilian Schachmann, terzo l’altro tedesco Lennard Kamma, l’unico a fare un gran tempo correndo sotto la pioggia.

Ordine d’arrivo:

1. SCHMIDT Mads Wurtz (Danimarca) 37’10”
2. SCHACHMANN Maximilian (Germania) +12’20”
3. KAMNA Lennard (Germania) +21’02”
4. KORSAETH Truls Engen (Norvegia) +36’10”
5. DOULL Owain (Gran Bretanga) +36’25”
6. ORAM James (Nuova Zelanda) +37’48”
7. SCOTSON Miles (Australia) +40’52”
8. SCHIR Thery (Svizzera) +41’13”
9. ZMORKA Marlen (Ucraina) +42’68”
10. EATON Daniel (Stati Uniti) +43’93”
11. MULLEN Ryan (Irlanda) +49’99”
12. MARTINELLI Davide (Italia) +58’03”
13. GANNA Filippo (Italia) +59’88”

E non è andata meglio alle ragazze juniores, che hanno aperto la giornata in Virginia. Diciassettesima e ventiduesima le azzurre Lisa Morzenti e Sofia Bertizzolo. Ad occupare i primi due gradini del podio sono state le atlete di casa: Chloe Dygert, prima, ha impiegato 20’18” per percorrere il tracciato previsto, la connazionale Emma White, seconda, 1’05” di più. A chiudere il podio, l’australiana Anna-Leeza Hull. 

Ordine d’arrivo:

1 DYGERT Chloe UNITED STATES OF AMERICA 20:18.47
2 WHITE Emma UNITED STATES OF AMERICA +1:05.53
3 HULL Anna-Leeza AUSTRALIA +1:26.08
4 MATHIESEN Pernille DENMARK +1:30.41
5 LABOUS Juliette FRANCE +1:35.96
6 SOET Aafke NETHERLANDS +1:40.67
7 PIKULIK Daria POLAND +1:41.06
8 ELLSAY Gillian CANADA +1:45.17
9 SKALNIAK Agnieszka POLAND +1:47.51
10 HARVIE Emeliah CANADA +1:49.51
17 MORZENTI Lisa ITALY +2:07.63
22 BERTIZZOLO Sofia ITALY +2:22.45


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*