ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour of Almaty 2015, è doppietta Astana: Lutsenko davanti ad Aru
Tour of Almaty 2015, è doppietta Astana: Lutsenko davanti ad Aru

Tour of Almaty 2015, è doppietta Astana: Lutsenko davanti ad Aru

Lo sviluppo del ciclismo in Kazakistan prosegue a gonfie vele. Dopo aver allestito una delle più forti compagini al mondo, la Astana, i vertici nazionali stanno ideando anche una serie di corse locali in grado di attrarre un buon numero di corridori di livello. È il Tour of Almaty una due queste, corsa in linea di 186 km sulle strade dell’ex capitale dello Stato Asiatico.

Giunta alla terza edizione, la gara ha sempre visto il successo di corridori di casa e anche quest’anno la storia non cambia: a trionfare davanti al proprio pubblico è il campione uscente Alexey Lutsenko, che giunge davanti al compagno di squadra, nonché stella della manifestazione, Fabio Aru.

Un gran lavoro per la formazione diretta da Alexander Vinokourov, che controlla la corsa sin dalle fasi iniziali. Sono i trenta chilometri finali a decretare il risultato: a tal punto della corsa, infatti, si sgancia dal gruppo un drappello composto da Alexey Lutsenko, Fabio Aru, Andrey Zeits (Astana), Pavel Kochetkov, Viacheslav Kuznetsov (Katusha), Sergey Firsanov (Rusvelo), Marco Tecchio (Unieuro Wilier Trevigiani) e Remy Di Gregorio (Marseille 13 KTM).

La superiorità numerica degli Astana gioca ovviamente a loro vantaggio. Così, a poco meno di venti chilometri dalla conclusione, ad andarsene è Alexey Lutsenko, non nuovo a grandi fughe, che lascia la compagnia e non viene più ripreso, agevolato anche dal lavoro dei suoi due compagni che chiudono gli altri tentativi di attacco. Così, in 4:13:09, vittoria per il ventitreenne corridore, impostosi quest’anno in una tappa al Giro di Svizzera.

Alle sue spalle, a 49″, Fabio Aru, che dimostra di aver ancora un’ottima gamba, nonostante la sua stagione sia di fatto terminata. A chiudere il podio è il russo Pavel Kohectkov (Katusha). Tra i primi dieci anche un italiano, Marco Tecchio della Unieuro Wilier Trevigiani, unica formazione italiana al via, nella quale milita anche Lorenzo Rota, vincitore della classifica degli sprint.

Ordine d’arrivo:

1. Alexey Lutsenko (Astana) 4:13:09
2. Fabio Aru (Astana) a 49″
3. Pavel Kohectkov (Katusha) s.t.
4. Sergei Firsanov (Rusvelo) a 50″
5. Marco Tecchio (Unieuro) a 52″
6. Nikita Stalnov (Kazakistan) s.t.
7. Matej Mugerli (Synergy Baky) a 54″
8. Ivan Savistkiy (Rusvelo) a 57″
9. Markus Eibegger (Synergy Baku) a 1’32”
10. Andrej Zeits (Astana) s..t.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*