ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Italia, si vola a Euro 2016: battuto l’Azerbaijan per 3-1
Italia, si vola a Euro 2016: battuto l’Azerbaijan per 3-1

Italia, si vola a Euro 2016: battuto l’Azerbaijan per 3-1

Obiettivo centrato: l’Italia batte l’Azerbaijan per 3-1 e si qualifica, con un turno di anticipo, alla fase finale di Euro 2016. Quella vista allo stadio di Baku è una nazionale nettamente migliore rispetto alle ultime uscite, che tiene bene il campo e crea diverse nitide occasioni per rendere ancor più rotondo il risultato.

Parte subito in fase offensiva l’Italia, che trova in maniera immediata la rete del vantaggio al decimo minuto: bella palla di Verratti dalla destra per Eder, che salta il portiere avversario e insacca, ricevendo gli applausi di uno scatenato Conte. I nostri hanno subito l’occasione di raddoppiare con un efficace scambio tra i due nostri centrali offensivi, ma Pellé manda alto il pallone.

Sembrano controllare facilmente la partita gli azzurri, ma l’Azerbaijan comincia a prendere coraggio e, allo scoccare della mezz’ora, trova la rete del pareggio grazie a Nazarov, che approfitta di svarioni difensivi commessi dalla coppia difensiva Chiellini e Bonucci e deposita la palla in rete.

Quando il primo tempo è sul punto di finire in parità, è Stephan El Shaarawy a trovare la sua seconda rete in azzurro: servito splendidamente da Candreva, batte il portiere avversario e porta di nuovo in vantaggio l’Italia.

Comincia con un ritmo basso, il secondo tempo, ma la partita si infamma dopo 15′. Al 60′ Sadygov salva sulla linea un gol quasi fatto di Eder, ma quattro minuti più tardi arriva la rete che chiude i conti: Darmian approfitta di un errore di rimessa della difesa avversaria e con un tiro dal limite trova impreparato il portiere. Per il difensore del Manchester United è il primo gol con la maglia della nazionale.

Ghiotte occasioni nel finale: prima Parolo serve Pellé, che non aggancia il pallone; poi è il nuovo entrato Giovinco a rendersi pericoloso costringendo in dieci gli azeri (espulso Garayev per intervento da ultimo uomo) e spedendo sulla traversa la punizione. Ultimi minuti anche per Riccardo Montolivo, che va a vestire la maglia azzurra dopo un anno e mezzo.

Finisce 3-1 sotto lo sguardo compiaciuto di Antonio Conte, che è soddisfatto della prova dei suoi: “Stiamo lavorando bene e dobbiamo continuare a farlo“, afferma, invitando poi i ragazzi ad onorare l’ultimo impegno contro la Norvegia che potrebbe decidere il primato nel girone H.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*