ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Grenchen 2015, 5^ giornata: Cucinotta argento nell’eliminazione
Grenchen 2015, 5^ giornata: Cucinotta argento nell’eliminazione

Grenchen 2015, 5^ giornata: Cucinotta argento nell’eliminazione

Si chiude con il terzo sigillo l’avventura italiana ai Campionati Europei su pista di Grenchen 2015. A portare a casa un ottima medaglia d’argento è Annalisa Cucinotta nella gara dell’eliminazione.

Soltanto la britannica Katie Archibald le impedisce di concludere in bellezza, ma ciò non toglie la bella prova della ragazza azzurra, capace di giungere, come Elia Viviani e Simone Consonni al maschile, sul podio in quest’edizione dei campionati continentali. A vincere il bronzo nella stessa gara è l’altra britannica Ciara Horne. In gara anche altre due azzurre: Silvia Valsecchi, 13^, e Beatrice Bartelloni, 15^. 

Speravo nel podio ed è una grande soddisfazione“, dichiara la Cucinotta, che ha definito la corsa “snervante”. “Sono un po’ dispiaciuta per non aver vinto l’oro, ma ho dato il massimo ed ha vinto la più forte”, conclude.

Incandescente la prova del madison uomini, con i già citati Elia Viviani e  Simone Consonni pronti a ripetere l’exploit degli ultimi mondiali conclusi con l’argento (in quella gara fu Liam Bertazzo ad affiancare Elia Viviani). Purtroppo arriva un amaro quarto posto alle spalle di Spagna (Mora Vedri Sebastian-Torres Barcelo Albert), Russia (Radionov Mikhail-Sazanov Andrey ) e Francia (Kneisky Morgan-Coquard Bryan).

Convincente anche la prova di Simona Frapporti nell’omnium: arriva un sesto posto, ma la rimonta dell’azzurra, partita piuttosto in sordina, è importante e lascia ben sperare per lo sviluppo di questa specialità al femminile. L’oro è britannico: Trott Laura (Gbr) si aggiudica la gara con 231 punti davanti alla danese Dideriksen Amalie e alla lituana Ausine Trebaite (Ltu).

Parla ceco il keirin uomini: Pavel Kelemen davanti a tutti, a cominciare dal francese François Pervis, mattatore degli ultimi mondiali disputati in casa, e il russo Denis Dmitriev.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*